Rubò una bici davanti alle telecamere: replica sotto gli occhi dei militari, secondo arresto

Un 36enne è finito in manette per la seconda volta in pochi giorni perché scoperto a rubare un velocipede. Anche stavolta ha agito in pieno giorno e a osservarlo c'erano i carabinieri

La restituzione del velocipede al giovane proprietario dopo il furto

Non è bastato venire arrestato giovedì dopo aver rubato una bicicletta mentre la polizia lo osservava in diretta. Kamal Jabari martedì mattina ha fatto lo stesso, venendo nuovamente scoperto e ammanettato.

Il furto

Il 36enne senza fissa dimora è stato notato alle 10.30 in piazzale Stazione da una pattuglia in transito dei militari di Padova Principale. Vedendolo armeggiare su alcune biciclette assicurate a una rastrelliera lo hanno osservato fino a quando ne ha staccata una, salendovi in sella e accennando ad allontanarsi. Quando si è accorto delle divise ha gettato a terra la due ruote provando a scappare a piedi ma la sua fuga è durata giusto qualche metro.

L'arresto

Dopo averlo bloccato si è scoperto che il velocipede era stato prelevato rompendone il lucchetto. Per questa operazione Jabari aveva prima staccato il cavalletto di una seconda bici, usandolo per forzare la catena che assicurava quella poi rubata. Lo straniero è stato arrestato per furto aggravato e trasferito al pronto soccorso perchè in stato di forte agitazione. Lì ha sdradicato un monitor lanciandolo contro i carabinieri e minacciandoli di morte, tanto che nei suoi confronti è stata disposta la detenzione in carcere.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I precedenti

Giovedì pomeriggio era stato protagonista di un furto analogo avvenuto in diretta sotto gli occhi della centrale operativa della polizia, che lo aveva immediatamente arrestato al Portello. Non è però l'unico episodio di questo tipo che lo ha visto protagonista nelle ultime settimane. Nel solo mese di giugno Jabari era già stato denunciato altre cinque volte per identici furti ed era stato colpito da un ordine di espulsione che evidentemente non ha rispettato. La bicicletta rubata in stazione è poi stata restituita al legittimo proprietario, un 24enne senegalese.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid: primo caso di alunno positivo nel Padovano, classe e docenti in isolamento

  • Voto, ecco i dati di affluenza a mezzogiorno

  • L’amore trionfa: sistemato a tempo di record il murale di Kenny Random imbrattato nella notte

  • Kenny Random, imbrattato il murale più fotografato di Padova

  • Live - Subito una classe isolata, tamponi a tappeto e didattica a distanza

  • È vero che i farmaci generici sono uguali a quelli di marca?

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PadovaOggi è in caricamento