Furto di coppia al supermercato, arrestati due ventenni scoperti con la refurtiva

Il colpo all'interno del reparto tecnologia di un supermercato di Vigonza è costato il fermo a due giovani, una lituana e un marocchino. Il bottino è stato sequestrato e restituito

La refurtiva recuperata dai carabinieri

Sono stati arrestati dai carabinieri due giovani stranieri, responsabili di un furto all'interno di un negozio dell'hinterland padovano.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La vicenda

Titolari delle indagini i militari di Pionca di Vigonza, che lunedì hanno arrestato con l'accusa di furto aggravato in concorso una coppia di ventunenni. Sono Karolina Zavadskyte, lituana residente in un comune del pavese, e Abderrahim Essadek, marocchino che vive nel trevigiano. I due giovani sono stati scoperti dopo un furto messo a segno al supermercato Famila di Busa di Vigonza, dove sono riusciti a rubare alcuni gadget elettronici tra cui degli auricolari bluetooth. Scoperti in possesso della refurtiva, sette pezzi in totale del valore di circa 160 euro, sono stati fermati in attesa di comparire davanti al giudice per la direttissima.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tremendo schianto in serata lungo la Pelosa: morti due padovani, un ferito grave

  • Le acque del Bacchiglione restituiscono un corpo. Accanto l'auto abbandonata

  • Zaia: «Dal primo giugno via la mascherina. Si indossa solo quando serve»

  • Coronavirus, Zaia: «L'Azienda Ospedaliera di Padova? Nessuno mette in discussione Flor»

  • Live - Sangue sulle strade. Arrestato l'ex vicepresidente del Padova. Rogo sui Colli

  • Riceve per sbaglio oltre 5.000 euro, e non li restituisce: denunciato per appropriazione indebita

Torna su
PadovaOggi è in caricamento