La giustizia presenta il conto a due giovani ladre: latitante si nascondeva nel Piovese

Due giovani donne si sono viste addebitare rispettivamente un arresto su mandato internazionale e un ordine di carcerazione in seguito alla contestazione di alcuni furti

Sono pressoché coetanee le due ragazze che tra martedì e oggi sono state raggiunte dai carabinieri, l'una a Noventa Padovana e l'altra a Piove di Sacco.

Latitante internazionale

Kristina Levi, 26enne nata e ufficialmente residente in Croazia, è stata scovata nel comune di Noventa. Qui l'hanno rintracciata i militari che ieri l'hanno ammanettata contestandole il mandato di cattura europeo emesso lo scorso anno in seguito a un furto consumato in Austria. Dopo la condanna la giovane è sparita, riparando in Italia. Dopo le pratiche di rito, è stata accompagnata nel carcere femminile di Montorio.

Domiciliari prolungati

Si è invece vista prolungare la detenzione domiciliare Vaselinka Bardelloni, 25enne residente a Piove di Sacco. Trovarla in questo caso è stato facile, perché stava già scontando la pena nella sua abitazione della cittadina piovese. I carabinieri le hanno notificato una nuova condanna di nove mesi e sette giorni, emessa in seguito a una serie di furti commessi nelle province di Bolzano e Trento.

Potrebbe interessarti

  • La Notte dei Colori, feste in piazza e sui colli, lirica e sagre: gli eventi del weekend a Padova

  • 10mila veneti colpiti da Linfedema. Sinigaglia: «Pazienti costretti ad andare all'estero per farsi curare»

  • Concerti, manifestazioni in piazza, sagre e feste in piscina: gli eventi del weekend a Padova

  • Pausini e Antonacci all'Euganeo, tutte le info utili: parcheggi, divieti, orari e navette

I più letti della settimana

  • Violento acquazzone nel Padovano: forte vento e grandine, alberi sradicati e strade allagate

  • Domenica di sangue: schianto tra due auto sull'argine a Codevigo, morto un 43enne

  • Tragico frontale sulla regionale 308: muore un parroco di 82 anni

  • Tragico schianto in moto alle Canarie: muore Andrea "Pizzi" Mazzin, 35enne padovano

  • Sfiora la morte per un attacco cardiaco: ciclista rianimato. Il testimone: «Grande solidarietà»

  • La clinica neurologica diventa internazionale per ospitare la scuola di Parkinson

Torna su
PadovaOggi è in caricamento