Spaccata al fast food: bloccato col bottino, era stato controllato pochi minuti prima

Notato dapprima mentre si aggirava con fare sospetto, l'uomo ha aspettato che la polizia si allontanasse per mettere a segno il colpo che lo ha poi portato all'arresto

É finito in manette alle prime ore di mercoledì un 33enne veneziano, sorpreso dalla squadra volante della questura in zona Stanga.

L'avvistamento

Inizialmente una pattuglia in servizio lo aveva fermato in strada: lo tenevano d'occhio da qualche minuto e i movimenti sospetti dell'uomo hanno spinto gli agenti a controllarlo. Addosso non aveva alcun oggetto particolare, tanto che è stato lasciato andare. Gli agenti si sono però mantenuti in zona e il loro intuito si è rivelato provvidenziale. Poco dopo infatti, alle 3.15, si sono accorti di un furto in atto ai danni di un fast food etnico di via Grassi, il Chicken Club.

La spaccata

Accorsi sul posto, quando hanno bloccato il ladro si sono resi conto che era lo stesso uomo fermato poco prima. Massimo Meggiato, residente a Dolo, aveva forzato un'inferriata e rotto una vetrina, introducendosi nel ristorante e intascando un tablet e un paio di lattine di bibite. Nonostante il bottino esiguo i danni al locale sono stati ingenti e, in forza dei diversi precedenti penali, il 33enne è stato arrestato con l'accusa di furto.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: primi due casi sospetti nel Padovano, l’ospedale di Schiavonia verrà svuotato

  • «Bisogna mozzargli mani e piedi»: minacce via Facebook al sindaco di Cadoneghe

  • Infarto durante l'ora di lezione a scuola: grave una studentessa di 14 anni

  • Si getta sui binari alla stazione di Padova: treni in tilt all'alba di lunedì

  • Morte cerebrale per Anna, la quattordicenne colpita da arresto cardiaco a scuola

  • Auto a fuoco mentre percorre la tangenziale: paura e traffico in corso Australia

Torna su
PadovaOggi è in caricamento