Sabato, 13 Luglio 2024
Cronaca Zona Industriale / Via Pier Maria Rosso di San Secondo

Si butta in canale per sfuggire alla polizia: ha addosso migliaia di euro di eroina purissima

Un uomo di origine straniera è stato arrestato sabato al termine di una rocambolesca operazione che ha richiesto l'intervento dei pompieri per estrarlo dalle acque del Piovego

É stato arrestato dopo un lungo inseguimento, nel quale si è anche lanciato in acqua sperando invano di sfuggire alla cattura e di non far scoprire lo stupefacente che portava addosso.

La fuga

É invece finito in manette Ibrahim Ben Nabil, 38enne tunisino con una lunghissima fedina penale alle spalle. L'uomo è incappato in un controllo degli agenti del commissariato Stanga nel pomeriggio di sabato, quando i poliziotti hanno perlustrato la zona dell'argine nel rione San Gregorio. In corrispondenza della fine di via Rosso di San Secondo, poco lontano dal ponte della ferrovia, tra la fitta vegetazione hanno visto il nordafricano darsi alla fuga. Bloccato da tutti i lati, il tunisino si è infine gettato nel Piovego dove è rimasto a lungo cercando una zona per risalire a riva e scappare.

La droga

Gli agenti hanno anche chiesto il supporto dei pompieri, intervenuti con un gommone per ripescare il fuggiasco che era ormai in acqua da parecchi minuti. Una volta recuperato e portato a riva Nabil è stato perquisito e addosso gli sono stati trovati 130 grammi di eroina. Dopo averla analizzata si è scoperto essere droga purissima, che una volta immessa sul mercato al dettaglio avrebbe fruttato oltre settemila euro. Il 38enne è quindi stato arrestato con l'accusa di detenzione a fini di spaccio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Si butta in canale per sfuggire alla polizia: ha addosso migliaia di euro di eroina purissima
PadovaOggi è in caricamento