rotate-mobile
Martedì, 21 Marzo 2023
Cronaca

Arrestato dalla polizia latitante in fuga da 13 anni: era dedito alla clonazione delle carte di credito

La Squadra mobile padovana lo aveva già arrestato nel 2007 smantellando la sua banda. Ma lui poi è scappato ed è stato ritrovato a Stoccolma: è stato estradato per scontare la pena in Italia

Faceva la bella vita clonando le carte di credito e prelevando denaro a più non posso. È stato estradato da Stoccolma per scontare la pena in Italia.

Il fatto

Eugen Baluta, 52enne di origine romena, è stato arrestato giovedì 17 dicembre a Stoccolma nell’ambito del progetto “Wanted 3” promosso dal servizio centrale operativo di Roma e finalizzato alla cattura dei più temibili latitanti. L’indagine ha visto la collaborazione del Servizio per la cooperazione internazionale di polizia. Ora Baluta dovrà scontare 9 anni e 6 mesi per ricettazione, accesso abusivo a sistemi informatici e utilizzo indebito di carte di credito, reati commessi in diverse parti del centro e del nord Italia tra il 1998 e il 2007.

L’arresto a Padova

Era il 2007 quando Baluta e i suoi due complici (la moglie e un connazionale) sono stati arrestati dalla Squadra mobile padovana. Sono stati sorpresi con due carte di credito clonate e gli agenti hanno approfondito il controllo perquisendo anche la loro casa. Qui sono stati sequestrati 4 mila euro in contanti, abiti di firma, documenti di identità falsi e tutto l’occorrente per la clonazione delle carte. Le indagini hanno permesso di accertare che i tre avevano agito principalmente alla banca popolare di Vicenza a Noventa Padovana e all’Antonveneta di Saonara. La banda a quel punto è stata smantellata ma nel frattempo Baluta è scappato, arrivando a nascondersi in Svezia.

Arresto in via dei Colli

Sempre giovedì 17 dicembre è stato arrestato un altro romeno di 20 anni. Un residente ha chiamato la polizia perché ha percepito degli strani movimenti vicino al proprio condominio. Quando gli agenti sono arrivati hanno trovato il ventenne mentre usciva da un’abitazione appena svaligiata. A suo carico c’è già una pena di 2 anni per un furto in casa commesso lo scorso 9 luglio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Arrestato dalla polizia latitante in fuga da 13 anni: era dedito alla clonazione delle carte di credito

PadovaOggi è in caricamento