Cronaca

Un mese di vessazioni alla moglie, arrestato 27enne dopo le violenze e le minacce

La polizia ha dato esecuzione a un ordine di carcerazione che ha portato dietro le sbarre un romeno che ha reso infernale la vita della donna connazionale di 29 anni

Per un mese ha reso un inferno la vita della moglie, minacciandola, picchiandola e arrivando a scrivere frasi col pomodoro dentro l'abitazione per impaurirla. Un romeno di 27 anni (di cui non vengono fornite le generalità per garantire la tutela della vittima) è stato arrestato dalla polizia per maltrattamenti in famiglia contro la donna di due anni più vecchia e connazionale.

Violenze sempre più crescenti

L'uomo, che già ad aprile aveva avuto guai con la giustizia quando i carabinieri l'avevano denunciato per resistenza, lesioni e rapina, lo scorso 14 giugno aveva preso a calci la porta di casa, picchiando poi la consorte per la gelosia scaturita dopo l'avvio delle pratiche di seprarazione. Il 21 giugno l'excalation di violenza è proseguita quando ha preso a pugni la ventinoveenne, distruggendo casa e provocandole lesioni per 25 giorni. Quel giorno scattò l'arresto con divieto di avvicinarsi all'abitazione della donna. Dal primo luglio, in barba a quanto ha stabilito il giudice, il marito violento ha continuato a stalkerizzarla, presentandosi a casa, introducendosi all'interno e arrivando a scrivere col pomodoro frasi minacciose tipo "Ti odio". Dopo il susseguirsi di episodi per lui è scattato l'aggravamento della pena ed è stato portato in carcere.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Un mese di vessazioni alla moglie, arrestato 27enne dopo le violenze e le minacce

PadovaOggi è in caricamento