menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ricercato a Dubai, arrestato a Padova: manette per un libanese, in vacanza all'ombra del Santo

Sul 39enne pendeva un mandato di cattura internazionale: aveva installato un virus informatico sui computer della scuola in cui lavorava, cancellando tutti i dati

Da Dubai a Padova, passando per... il carcere: la polizia ha arrestato un libanese di 39 anni, sul quale pende un mandato di cattura internazionale.

I fatti

Una storia a dir poco incredibile: il libanese, che si trovava in vacanza a Padova con una connazionale residente in Olanda, è stato arrestato dopo essersi registrato all'hotel "Casa del Pellegrino" in quanto i dati anagrafici dell'uomo sono finiti come da prassi nella banca dati della polizia. Grazie al quale è stato scoperto il "misfatto": il 39enne, infatti, ha lavorato quale professore responsabile in una scuola di Dubai (con 18 succursali sul territorio) dal 2008 al febbraio 2018, quando dopo essere stato minacciato di licenziamento ha installato su tutti i computer del plesso scolastico un virus informatico che in una notte ha cancellato tutti i dati degli studenti e i programmi. Il libanese - che dovrà scontare un anno di reclusione - ha provato a nascondersi sotto al letto al momento dell'arrivo degli agenti.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento