Cronaca Arcella

Dagli atti osceni alla cella: si spogliava davanti a donne e bambini, maniaco in manette

Un quarantenne straniero, volto arcinoto per decine di episodi segnalati alle forze dell'ordine, è stato arrestato domenica su disposizione del tribunale del capoluogo

(foto: archivio)

Per anni ha collezionato denunce e sanzioni. Per danneggiamento, ubriachezza, resistenza, ma soprattutto per la mania di spogliarsi e masturbarsi in pubblico.

Dieci anni di atti osceni

Ora Marinica Radulescu, 44enne romeno, si trova nel carcere di Due Palazzi. Vi è finito domenica, dopo che gli agenti della questura lo hanno rintracciato e arrestato nel quartiere dove negli ultimi dieci anni è stato protagonista di una sfilza di denunce e segnalazioni: l'Arcella. Nella zona di via Tiziano Aspetti pochi ormai non lo conoscevano per le sue comparsate. L'ultima volta è finito nei guai a fine aprile, quando fu denunciato per aver danneggiato con una bottiglia la vetrina del supermercato Despar e per essersi denudato in strada davanti a una donna con due bambini piccoli. Nello stesso periodo è stato protagonista di episodi di resistenza a pubblico ufficiale verso la polizia ferroviaria e all'interno del pronto soccorso. Nel 2017 e nel 2015 era stato sorpreso a masturbarsi a San Carlo, nel 2016 aveva palpeggiato una ragazza e nel 2010 si era spogliato davanti a un gruppo di ragazzini.

L'arresto

Comportamenti che avevano portato numerosi residenti del quartiere a chiederne l'allontanamento. Dopo l'ultima denuncia era stato colpito da un divieto di dimora in città ma, avendolo intercettato nuovamente all'Arcella, le forze dell'ordine avevano chiesto all'autorità giudiziaria un aggravio della misura. ll 12 giugno Radulescu ha ricevuto un ordine di carcerazione per atti osceni, notificatogli il giorno successivo con l'arresto.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dagli atti osceni alla cella: si spogliava davanti a donne e bambini, maniaco in manette

PadovaOggi è in caricamento