Segrega e minaccia il fratello e l'amica: dopo la folle scenata si addormenta armato

Ha dell'incredibile quanto successo giovedì in un appartamento della Guizza. Un uomo è finito in arresto dopo aver terrorizzato il fratello e aver cercato di picchiare i militari

Il coltello da cucina con cui l'arrestato ha minacciato tre persone

L'inclinazione all'abuso di alcol è costata il carcere ad Ali Bouthouri, 37enne tunisino protagonista di una mattinata ad alta tensione cominciata nell'abitazione del fratello.

L'irruzione e le minacce

A fare le spese delle sue frequenti ubriacature è proprio il parente, ormai abituato a vederselo piombare nell'appartamento in affitto dove vive in via Monti. Ultimamente gli aveva vietato di presentarsi e aveva smesso di aprirgli la porta. Scelta che non ha fermato Bouthouri, che poco prima delle 10 di giovedì ha scavalcato la finestra del bagno intrufolandosi in casa. Lì ha trovato il fratello e la donna cubana che è sua ospite da qualche tempo. Ne è nato un acceso diverbio, con il 37enne che brandendo un coltello da cucina ha cominciato a minacciare i due rivali.

Lunghi minuti di angoscia

Il fratello è riuscito a uscire e chiamare il proprietario di casa, un padovano 63enne. Nel frattempo però l'amica cubana è rimasta in balia del Bouthouri, che puntandole addosso la lama le impediva di scappare. L'avrebbe anche colpita con qualche schiaffo, fortunatamente senza ferirla in modo serio. All'arrivo del proprietario la scena si è ripetuta a suon di minacce, fino a quando il padovano, il fratello e la donna si sono rifugiati in strada chiamando i carabinieri.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L'aggressione e il processo

All'arrivo della pattuglia del Nucleo radiomobile di Padova, l'alcol aveva avuto la meglio sul 37enne. Lo hanno trovato steso a letto, con il coltello accanto. In caserma ha però recuperato il vigore, tentando di aggredire i carabinieri che a quel punto hanno formalizzato l'arresto per minaccia a pubblico ufficiale e violazione di domicilio aggravata. Trascorsa la notte in camera di sicurezza, venerdì mattina Bouthouri ha affrontato il processo per direttissima che ha convalidato il fermo disponendone la detenzione in carcere.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragico schianto nella serata di domenica: morta una donna, centauro ferito

  • Coronavirus, Zaia: «Ecco la nuova ordinanza con le riaperture del 25 maggio e del primo giugno»

  • Coronavirus, il primo aggiornamento di giornata su contagi e ricoveri a Padova e in Veneto

  • Gli cade addosso la fresatrice mentre la carica con un muletto: muore imprenditore

  • Coronavirus, il primo aggiornamento di giornata su contagi e ricoveri a Padova e in Veneto

  • Coronavirus, il primo aggiornamento di giornata su contagi che tornano a salire

Torna su
PadovaOggi è in caricamento