Tentano il furto al grande magazzino: marito e moglie per scappare feriscono il titolare

Un uomo e una donna sono accusati di rapina e lesioni in seguito a un tentativo di furto in un negozio. Hanno agito insieme a una terza persona, che ha però abbandonato il piano

I carabinieri durante il sopralluogo all'Iperstore

Non solo hanno cercato di derubare un negozio. Pur di guadagnare l'uscita sono arrivati a colpirne il gestore, oltre che a spingere una commessa. Atti valsi l'arresto a una coppia di coniugi di origine cubana.

Il tentativo di furto

I due, un uomo di 32 anni e la moglie di 38, nel primo pomeriggio di mercoledì hanno raggiunto l'Iperstore di San Martino di Lupari. Poco prima delle 14 sono entrati nel negozio insieme a una conoscente, una 32enne romena. Si sono intrattenuti tra gli scaffali del reparto abbigliamento e, pensando di non dare nell'occhio, hanno nascosto diversi capi all'interno di alcune borse. Quando però hanno tentato di uscire senza passare per le casse, si sono trovati davanti il personale del negozio che ha chiesto loro di restituire la merce.

Le violenze

Mentre la donna romena vuotava immediatamente la borsa, la coppia cubana ha tentato il tutto per tutto per scappare. Hanno colpito con un pugno alla nuca il proprietario, un 41enne cinese, e spinto a terra una commessa accorsa in suo aiuto. Pochi secondi di parapiglia, sufficienti a consentire ai due di allontanarsi.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Gli arresti

Il personale ha a quel punto chiamato i carabinieri che, ascoltati i testimoni, si sono messi sulle tracce dei cubani rintracciati poco dopo. Il 32enne R.A.M. e la 38enne Y.C.D.G., incensurati, sono quindi stati dichiarati in arresto per rapina impropria e lesioni personali. Trasferiti in caserma per formalizzare il provvedimento, sono poi stati trattenuti nelle camere di sicurezza in attesa della direttissima. Nessuna conseguenza legale invece per la donna romena. Le contusioni riportate dal 41enne e dalla cassiera si sono poi fortunatamente rivelate di lieve entità. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid: primo caso di alunno positivo nel Padovano, classe e docenti in isolamento

  • Voto, ecco i dati di affluenza a mezzogiorno

  • L’amore trionfa: sistemato a tempo di record il murale di Kenny Random imbrattato nella notte

  • Kenny Random, imbrattato il murale più fotografato di Padova

  • Focolaio all'asilo notturno del Torresino: 30 positivi al covid su 82 ospiti

  • Live - Subito una classe isolata, tamponi a tappeto e didattica a distanza

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PadovaOggi è in caricamento