Giovedì, 23 Settembre 2021
Cronaca Guizza

La rocambolesca fuga non ha successo: arrestato dopo essere rimasto appeso a testa in giù

I carabinieri hanno arrestato un 36enne di origini algerine per resistenza a pubblico ufficiale e per il possesso di un documento di identificazione contraffatto

La "corsa a ostacoli" si è conclusa con le manette: i carabinieri della sezione radiomobile di via Rismondo a Padova hanno arrestato K.T., 36enne di origini algerine, per resistenza a pubblico ufficiale e per il possesso di un documento di identificazione contraffatto.

I fatti

Tutto ha inizio alle ore 13.30 di venerdì 8 gennaio in via Guizza: i militari dell'Arma stanno transitando con l'auto di sevizio quando notano subito il 36enne, il quale denota subito grande nervosismo. Tanto che proprio nel momento in cui i carabinieri si apprestano a fermarlo per un controllo l'uomo si dà alla fuga saltando le recinzioni dei giardini condominiali di via Genovesi: i militari si lanciano all'inseguimento e riescono a fermarlo grazie a un aiuto inatteso dato che il fuggitivo è rimasto incastrato con un piede nella recinzione di un giardino, restando così appeso a testa in giù. Nonostante ciò l'uomo ha tentato di colpire più volte i carabinieri scalciando con la gamba che era rimasta libera, salvo poi venire definitivamente immobilizzato. Una volta perquisito i carabinieri non lo trovano in possesso di nulla di illecito, e quindi concentrano le loro attenzioni sulla carta di identità rilasciata dalle autorità belghe e da lui esibita per essere identificato: il documento appare inizialmente validoo, ma una volta esaminato con un microscopio negli uffici del reparto sono emerse delle difformità rispetto al modello originale. Il successivo foto-segnalamento dell'uomo ha fatto poi risultare che il soggetto era colpito da un ordine di carcerazione emesso nel mese di giugno 2020 dalla Procura della Repubblica di Imperia per reati in materia di stupefacenti, il tutto con l’alias di Alì Kalid, nato in Tunisia nel 1986. I carabinieri lo hanno quindi arrestato e portato in carcere a Padova.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La rocambolesca fuga non ha successo: arrestato dopo essere rimasto appeso a testa in giù

PadovaOggi è in caricamento