Aggredisce e ferisce due poliziotti dopo essersi arrampicato su un'impalcatura: arrestato

A pochi passi da piazzale Stazione a Padova: l'uomo, noto pregiudicato, ha scagliato oggetti contro gli operatori per poi cercare di evitare l'arresto a suon di calci e pugni

Una mattinata di autentica follia. E paura: la polizia di Stato ha arrestato Vincenzo Scala, noto pregiudicato, per resistenza e lesioni a pubblico ufficiale.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I fatti

È successo intorno alle ore 10.30 di mercoledì 27 maggio in via Daniele Donghi a Padova, piccola strada laterale che da via Niccolò Tommaseo porta in piazzale Stazione: tutto ha inizio quando un passante ferma una pattuglia della Questura informandoli che un uomo si sta arrampicando sull'impalcatura di un cantiere edile sul retro di un palazzo. I poliziotti accorrono, notano che lo "scalatore" ha già raggiunto il tetto e decidono di fare altrettanto passando per le scale interne: una volta giunti in cima provano a capire le intenzioni dell'uomo, il quale però, in evidente stato di alterazione alcolica, per tutta risposta inizia a lanciare loro contro alcuni oggetti, tra cui una borsa frigo rigida, una trave di legno ed alcuni suppellettili appartenenti al personale del cantiere, verso i quali scaglia invece un coltello a lama seghettata. A quel punto i poliziotti decidono di fermarlo e si avvicinano verso l'uomo, che oppone strenua resistenza colpendoli con calci e pugni tanto da provocare ferite giudicate guaribili in cinque giorni. Ammanettato e portato a fatica in strada, è servito l'intervento di un'altra volante per riuscire ad accompagnarlo in Questura, dove è stato anche indagato per porto abusivo d'armi in quanto trovato in possesso di un seghetto di 35 centimetri di lunghezza di cui 18 di lama. Processato per direttissima, Vincenzo Scala è stato portato in carcere: noto soprattutto per reati contro il patrimonio, l'uomo era stato recentemente indagato per danneggiamento aggravato di sei autovetture parcheggiate all’interno del park in via Trieste.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Schianto in moto tornando a casa, diciottenne Padovano perde la vita

  • Caccia senza licenza e in giorno di silenzio venatorio: denunciato 71enne

  • Live - Nuovo Dpcm in arrivo nel weekend: si va verso il coprifuoco

  • Coronavirus, Crisanti: «Siamo in un mare in tempesta. Secondo lockdown? Sarebbe inutile»

  • Coronavirus, Zaia: «Stiamo iniziando a entrare nel vivo della battaglia»

  • A piedi lungo la tangenziale, giovane viene investito all'alba: è grave

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PadovaOggi è in caricamento