Dopo l'arresto esplode la violenza: raffica di pugni e testate contro i carabinieri

Un giovane è stato protagonista di un arresto rocambolesco, iniziato in centro e terminato al comando provinciale. Irregolare e con la droga addosso, voleva evitare il controllo

Gli involucri di marijuana sequestrati al 21enne

Nell'ambito dei controlli contro il traffico di droga sul territorio i carabinieri del capoluogo sono stati impegnati in un intervento complesso, culminato con l'arresto di un giovane che ha sfogato in caserma la sua violenza.

L'avvistamento

L'episodio risale a martedì pomeriggio, quando i militari del Nucleo radiomobile e della stazione di Padova principale sono stati impegnati in un pattugliamento nella zona dello scalo ferroviario. In via Valeri hanno notato un giovane africano con fare sospetto e lo hanno fermato per verificarne i documenti. Documenti di cui il 21enne era sprovvisto in quanto irregolare in Italia, mentre addosso aveva un involucro con 7,5 grammi di marijuana.

Esplosione di violenza

Da subito il ragazzo è stato poco collaborativo. Al momento della perquisizione in strada ha dato i primi segni di impazienza, cercando di tagliare corto. Quando i carabinieri lo hanno invitato a seguirli per l'identificazione ha completamente perso le staffe. É diventato violento e li ha coperti di insulti, ma il grosso della scenata l'ha riservato all'arrivo nella sede del comando. Scaricato dalla gazzella di servizio, tra grida e insolenze di ogni genere, ha preso a testate, pugni e calci prima la recinzione, poi tutto quello che gli capitava sotto mano.

Le accuse

Non ha ferito nessuno e i militari sono riusciti a placcarlo. Identificato nel 21enne nigeriano Samson Osifo, è stato arrestato con le accuse di resistenza e violenza a pubblico ufficiale e detenzione ai fini di spaccio di stupefacente. Si trova ora in carcere, a disposizione dell'autorità giudiziaria.

Semi in vendita

Se l'è invece cavata con una denuncia G.G., 62enne di Galzignano sorpreso dai carabinieri con un discreto quantitativo di droga. Semi di canapa indiana per la precisione: l'uomo ne aveva con sé 21 grammi suddivisi in 32 confezioni quando è stato fermato per un controllo. Il sospetto che ha portato alla denuncia è che di fatto li spacciasse a diversi acquirenti della zona. Anche nel suo caso dunque l'accusa è di detenzione di stupefacente.

Potrebbe interessarti

  • Via libera all'assunzione di 500 giovani medici: la rivoluzionaria scelta della Regione Veneto

  • Tumori, scoperto il meccanismo per il controllo della proliferazione cellulare

  • Ferragosto da bollino rosso sulle autostrade venete: giorni di traffico intenso

  • Al top in Italia e nel mondo: Università di Padova al 160esimo posto su 20mila atenei valutati

I più letti della settimana

  • Terribile frontale auto-moto, gamba amputata per i due centauri padovani: sono in pericolo di vita

  • Decide di farla finita lanciandosi dal terzo piano di un hotel del centro: tragico suicidio a Padova

  • Ferragosto di sangue: lo schianto in autostrada è violentissimo, muore a 22 anni

  • Fermata e soccorsa mentre corre nuda in centro a Padova: «Sono sonnambula»

  • Tentato stupro vicino alla sagra: strattonata e trascinata da due uomini verso un vicolo

  • Spaventoso incidente al semaforo: tre feriti, due sono bambini. Auto distrutte

Torna su
PadovaOggi è in caricamento