menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Spacciavano senza remore vicino alla scuola materna: arrestati due baby pusher

L'arresto è stato eseguito nel pomeriggio di venerdì 17 maggio dagli agenti della squadra mobile: la presenza dei due minorenni, di origini tunisine, era stata segnalata più volte dai residenti

Prima le segnalazioni. Poi i controlli. E infine gli arresti: due minorenni di origini tunisine sono finiti in manette per spaccio di sostanze stupefacenti.

I fatti

L'arresto è stato eseguito in via Montà nel pomeriggio di venerdì 17 maggio dagli agenti della squadra mobile di Padova nell'ambito di un servizio specifico, svolto in seguito alle numerose segnalazioni giunte dai cittadini residenti in zona, i quali avevano notato - in particolare durante le ore pomeridiane - un via vai sospetto riconducibile a condotte di spaccio attuate in prossimità di un patronato con annessa una scuola materna .I vari servizi di osservazione hanno consentito di riscontrare le segnalazioni ricevute, e i poliziotti ieri sono entrati in azione: dopo visto uno dei due giovani muoversi con fare circospetto gli agenti lo hanno fermato per un controllo. E la successiva perquisizione estesa all’abitazione (all’interno della quale era presente l’altro giovane fratello) ha portato i suoi frutti: in un cassetto del comò della camera da letto, infatti, sono stati ritrovati circa 20 grammi di cocaina, un bilancino e 510 euro in contante, ritenuto dagli operatori il provento dello spaccio. I due giovani, ai quali è stata contestata anche l’aggravante della cessione di stupefacente in prossimità degli istituti scolastici, sono stati rinchiusi nel carcere minorile di Treviso.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento