rotate-mobile
Cronaca

Si chiude il cerchio sul traffico di droga tra Milano e Padova: arrestato 32enne

L'uomo si riforniva da una 23enne che assieme al compagno gestiva il traffico di cocaina e riforniva le piazze dello spaccio della città del Santo

L’arresto del 32enne è l’epilogo di un’indagine più vasta. Indagine che parte dall’individuazione di una coppia che riforniva le piazze di spaccio di Padova.

L’arresto

Lunedì 13 dicembre un 32enne marocchino di Zeminiana di Massanzago è stato arrestato dalla Squadra mobile. L’uomo è un pregiudicato in affidamento in prova ai servizi sociali: deve scontare tre anni e sette mesi per reati connessi alla droga. Alla perquisizione disposta dal sostituto procuratore Benedetto Roberti i poliziotti hanno trovato alcune dosi di cocaina pronte per lo spaccio, 13.500 euro in contanti e materiale per il confezionamento. È stato arrestato e condotto in carcere.

L’indagine

È l’epilogo di qualcosa di più grande. Tutto è partito, infatti, dalle indagini su una 23enne italo-marocchina che gravitava fra Padova, Vicenza e San Donato Milanese (Milano). La donna era una trafficante di droga e riforniva di cocaina i pusher del Portello, di via dei Colli, via Minio e via Manzoni. Arrestata nel febbraio 2020 all’uscita del casello autostradale di Vicenza Ovest con mezzo chilo di cocaina, nel novembre dello stesso anno le è stato imposto l’obbligo di dimora. Con lei si occupava del traffico di droga anche il compagno.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Si chiude il cerchio sul traffico di droga tra Milano e Padova: arrestato 32enne

PadovaOggi è in caricamento