menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Nove arresti in dieci anni: sorpreso per l'ennesima volta appena uscito di prigione

Lo hanno intercettato durante un pattugliamento vicino alla stazione, trovandogli addosso una grossa quantità di droga. Agenti anche ai Navigli, che superano pienamente i controlli

Si allarga l'area di azione della polizia, che oltre a contrastare il degrado si è concentrata giovedì sera anche sul rispetto delle norme da parte dei locali pubblici.

Controlli ad ampio raggio

A essere pattugliate sono state, oltre alla zona della stazione compresa tra lo scalo ferroviario e le piazze Gasparotto e De Gasperi, anche viale Codalunga e il Portello. 48 le persone identificate dagli agenti tra cui 19 extracomunitari, e ben 18 quelli che avevano già precedenti penali e condanne pendenti. Un dispiegamento di forze non indifferente, che ha visto impegnati il reparto di prevenzione crimine, il nucleo cinofilo, le volanti e la polizia locale in una maxi operazione congiunta.

Ai Navigli

Nell'ambito delle verifiche sugli esercizi pubblici, le forze dell'ordine si sono concentrate sui Navigli, controllando che nell'area della movida estiva lungo il Piovego dopo la mezzanotte la musica fosse spenta e non venissero più serviti alcolici, come previsto dal regolamento. Test superato e nessuna infrazione registrata.

Pluripregiudicato recidivo

La vera sorpresa è arrivata quando gli agenti hanno fermato un uomo in piazzetta Gasparotto che in uno zaino nascondeva 40 grammi di hashish. Identificato, è risultato che non solo il 40enne tunisino era già gravato da un provvedimento di espulsione, ma che negli ultimi 10 anni è già stato arrestato ben 9 volte. Lo straniero, in Italia senza fissa dimora, è un affezionato della città euganea: qui infatti è stato arrestato diverse volte sempre per reati legati al mondo della droga, che lo avevano portato in carcere nel 2016. Ne è uscito lo scorso 27 marzo ed è subito tornato alle vecchie abitudini tanto che ora, dopo l'ennesimo arresto, ha il divieto di dimorare a Padova. Appena dopo aver recuperato l'hashish, i cinofili intervenuti hanno trovato in viale Codalunga un involucro con 25 grammi di marijuana nascosto, come capita sempre più spesso, dietro la serranda di un negozio.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento