menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Continua a spacciare da casa come se niente fosse: 22enne dagli arresti domiciliari al carcere

Il giovane, già ai domiciliari per il medesimo reato, riceveva i clienti nella sua abitazione: i carabinieri hanno trovato 20 grammi di eroina nascosta in una buca in giardino

I domiciliari non lo hanno evidentemente dissuaso dall’attività di spaccio: beccato dai carabinieri della locale stazione, è stato portato in carcere.

l fatti

D.M., 22enne di Monselice, ha continuato a spacciare droga nonostante fosse bloccato a casa agli arresti domiciliari. I carabinieri, notando movimenti sospetti, hanno indagato più a fondo e intuendo cosa stava accadendo hanno perquisito l’abitazione del ragazzo: in una buca nel cortile erano nascosti 20 grammi di eroina e in camera da letto c’erano materiale per il confezionamento e la pesatura delle sostanze.

Il carcere

Dato che l’attività criminale del 22enne non si era fermata con la misura dei domiciliari, l’autorità giudiziaria ha deciso che il ragazzo venisse condotto in carcere a Padova, dove non potrà più continuare a spacciare.

Eroina Monselice-2

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento