Lotta allo spaccio nei quartieri, il pusher clandestino va in Sicilia per l'espulsione

É incappato in un controllo della polizia un tunisino irregolare con diverse dosi di droga addosso. Come lui anche un nigeriano, volto noto dello spaccio, è finito in arresto

Gli agenti nel corso di un controllo lungo il Piovego

Doppio arresto nei confronti di due spacciatori da parte della polizia, uno dei quali è stato avviato all'espulsione. É il risultato di un pomeriggio di controlli che ha consentito il recupero di circa venti grammi di stupefacente.

Il noto pusher torna alla ribalta

A seguire entrambe le operazioni sono stati gli agenti della stessa volante, in servizio mercoledì pomeriggio nel capoluogo. Poco dopo le 17 nelle vicinanze del parco Europa, lungo la sponda del Piovego, il passaggio della pattuglia ha generato il fuggi fuggi di un gruppetto di stranieri, evidentemente impegnati a spacciare e dividersi la droga. Uno di loro prima di essere bloccato ha gettato a terra un sacchetto in plastica con 14 grammi di marijuana sotto forma di infiorescenze. L'uomo, il 44enne nigeriano Charity Eguebor è una vecchia conoscenza per le forze dell'ordine. Spacciatore dal lungo curriculum, da tempo bazzica a Padova e dopo le pratiche in questura ha collezionato l'ennesimo arresto.

Rimpatrio immediato

Giusto il tempo di consegnare Eguebor ai colleghi, e i poliziotti sono intervenuti nuovamente, stavolta a Torre. Perlustrano il quartiere hanno intercettato uno straniero che si aggirava in modo sospetto in via Formis decidendo di controllarlo. Intuizione provvidenziale, perché il 31enne tunisino Anis Selmi non solo è risultato irregolare in Italia, ma aveva anche addosso 11 dosi di cocaina. Arrestato per spaccio, giovedì mattina in sede di rito direttissimo il giudice ne ha disposto il rimpatrio. Poche ore dopo gli agenti lo hanno accompagnato al Centro di identificazione ed espulsione di Caltanissetta, da dove partirà per la Tunisia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Inferno in autostrada: esplode tir, carbonizzato l'autista, feriti due lavoratori

  • Luca Zaia attacca Poiana: «Non si può andare in tv a sputtanare il Presidente della Regione, ditelo a Pennacchi»

  • Tragedia lungo l'autostrada: padovano schiacciato sotto il suo camion

  • 30 secondi di pura magia: il video spot del Natale a Padova

  • Un corpo riaffiora dal canale. Il deambulatore abbandonato prima della tragedia

  • Scopre due persone che dormono nel suo garage: una era la proprietaria dell'immobile

Torna su
PadovaOggi è in caricamento