menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Manette in zona Stazione: uno degli arrestati era colpito da mandato di cattura internazionale

La polizia di Stato ha arrestato a Padova un 39enne di origini cinesi per detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti e un suo connazionale 41enne ricercato a livello internazionale per contrabbando di gasolio e atti di vandalismo

Un auto che sfreccia a tutta velocità. L'inseguimento. E la molteplice scoperta: la polizia di Stato ha arrestato a Padova un 39enne di origini cinesi per detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti e un suo connazionale 41enne ricercato a livello internazionale per contrabbando di gasolio e atti di vandalismo

I fatti

È successo in piena notte in corso del Popolo, dove una pattuglia della sezione Volanti della Questura di Padova ha notato una Fiat Bravo passare a velocità elevata. Ne è nato un breve inseguimento, terminato sul cavalcavia Borgomagno: non solo in macchina c'erano ben 6 persone (tutte di origini cinesi), ma nel corso del controllo gli agenti hanno trovato il conducente in possesso di 3 pasticche di ecstasy e il connazionale seduto al suo fianco con una bustina contenente circa 6 grammi di ketamina, occultata all'interno della scarpa, sotto la suola. Quest'ultimo risultava domiciliato nella Torre Belvedere, alto - e celebre - condominio verde in zona Stazione: i poliziotti hanno quindi proceduto alla perquisizione del suo appartamento, rintracciando all'interno altri quattro cinesi, uno dei quali, a seguito di ulteriori indagini, è risultato pregiudicato e colpito da mandato di cattura internazionale per diversi reati, tra cui contrabbando di gasolio.

IMG_3411-2

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento