Le cessioni dello spacciatore fanno scoprire anche il suo sodale. In casa aveva 15mila euro

Due uomini nordafricani sono stati arrestati dai carabinieri per detenzione a fini di spaccio di stupefacente. L'operazione è partita dall'osservazione di alcune compravendite illecite

I contanti e il materiale sequestrato

Hanno osservato uno spacciatore mentre riforniva i suoi clienti, perquisendone l'abitazione e trovando i cellulari con cui si organizzava insieme a un suo sottoposto. Un'indagine, quella condotta dai carabinieri di Cittadella, che ha portato a un duplice arresto.

Le compravendite

A finire in manette con l'accusa di spaccio di droga sono Hosni Nasraoui e Mohamd Amir Chichi, 24enni di origine tunisina assicurati alla Giustizia dai militari dell'Arma nella tarda serata di mercoledì. Il lavoro d'indagine è nato dai controlli sul primo, già noto spacciatore, che a Santa Maria di Non, frazione di Curtarolo, è stato visto cedere degli involucri sospetti a due clienti, un 51enne e un 41enne del posto. I carabinieri sono intervenuti sequestrando il mezzo grammo di cocaina appena venduto e procedendo a perquisire l'appartamento dove vive il tunisino a Cadoneghe.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Le perquisizioni

In casa hanno recuperato due grammi di hashish, ma soprattutto 15mila euro in contanti ritenuti provento della fiorente attività di spaccio del nordafricano e una serie di cellulari. Analizzando gli smartphone sono così emersi i contatti di Nasraoui con un suo connazionale che aveva il ruolo di spacciatore al dettaglio. I carabinieri del Nucleo radiomobile di Cittadella con i colleghi di Piazzola sul Brenta e Padova hanno dunque perquisito anche l'abitazione di Mohamd Amir Chichi a Villanova di Camposampiero, trovandovi ulteriori due grammi di hashish. Entrambi i tunisini sono quindi stati arrestati. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Live - Nuovi contagi anche nel Padovano, Luca Zaia avverte: «C'è poco da scherzare»

  • Coronavirus, Zaia: «Nuovi positivi e isolamenti, indicatori non buoni: siamo nella "fase limbo"»

  • Pauroso incendio in un complesso residenziale: fiamme domate dai pompieri dopo ore

  • Rovesci e forti temporali in arrivo in tutto il Veneto: "allerta gialla" della Protezione Civile

  • Dramma domenica mattina alle Terme: spara alla moglie e poi si uccide

  • Positivo al Covid, fugge dal reparto di malattie infettive e sparisce per tutta la notte

Torna su
PadovaOggi è in caricamento