Nervosi al volante con il calzino imbottito di eroina: scacco alla coppia di spacciatori

Nel veicolo c'era un panetto del valore di migliaia di euro, in casa tutto l'occorrente per preparare la droga. Il controllo in strada ha incastrato due uomini, ammanettati e incarcerati

La droga e gli strumenti recuperati durante le perquisizioni

Volti noti alla giustizia, quando gli agenti li hanno intercettati a bordo di un'auto hanno deciso di perquisirli, portando a galla i traffici illeciti che li hanno fatti finire in arresto.

L'avvistamento

Il controllo risale alla tarda mattinata di mercoledì. Una pattuglia della squadra volante appostata in via Annibale da Bassano ha notato una Fiat Punto in transito. Sui sedili erano accomodati un italiano e un libico, noti spacciatori che in più occasioni hanno avuto guai con la legge. Vedendoli insieme, gli agenti hanno alzato la paletta e intimato l'alt.

Il bottino nell'auto

La coppia è apparsa subito molto nervosa. Pessimo segnale, perché è scattata la perquisizione dell'abitacolo. A confermare i sospetti è stato un calzino da uomo, appallottolato con cura sotto al freno a mano. Una sistemazione curiosa, adottata per proteggerne il prezioso contenuto: un panetto da 300 grammi di eroina, pronta per essere raffinata, divisa in dosi e venduta.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Le conferme in casa

Tutto l'occorrente per la preparazione era a casa del 40enne nordafricano, dove i poliziotti sono arrivati pochi minuti dopo. Nell'appartamento di Selvazzano, ben nascosti in un mobile, c'erano un bilancino, cellophane, scotch e i cellulari per organizzare le compravendite. Prove inequivocabili della loro attività di spacciatori, comprovate anche dalla perquisizione nell'abitazione del 50enne italiano a Villafranca Padovana. Portati in questura per la foto segnalazione, Moreno Bagarello e Bechir Ouertani sono stati arrestati per detenzione ai fini di spaccio. Si trovano ora nel carcere del capoluogo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Live - Nuovi contagi anche nel Padovano, Luca Zaia avverte: «C'è poco da scherzare»

  • Coronavirus, Zaia: «Siamo tornati da rischio basso a rischio elevato, lunedì inaspriamo le regole»

  • Coronavirus, Zaia: «Nuovi positivi e isolamenti, indicatori non buoni: siamo nella "fase limbo"»

  • Coronavirus, l'aggiornamento di giornata su contagi e ricoveri a Padova e in Veneto

  • Rovesci e forti temporali in arrivo in tutto il Veneto: "allerta gialla" della Protezione Civile

  • Live - Aumenta l'indice di contagiosità, botta e risposta Zaia-Crisanti

Torna su
PadovaOggi è in caricamento