Nascondono la droga nell'orsetto di peluche, arrestati dalla Squadra mobile due pusher

Sono stati fermati durante un sopralluogo, dopo che diverse segnalazioni avevano permesso di individuare un appartamento di spacciatori. E in casa gli agenti hanno trovato di tutto e di più per incriminare i due uomini

Nascondevano la droga dentro un orsacchiotto di peluche. La Squadra mobile ha arrestato due persone in possesso di quasi un etto e mezzo di stupefacente.

Il fatto

Gli agenti della Mobile nella serata di martedì 3 novembre si trovavano in via Salgari perché diverse segnalazioni indicavano in quella via un appartamento occupato da pusher nigeriani. Vedendo arrivare due nigeriani, di 38 e 31 anni, residenti a Siena ma dimoranti a Padova, li hanno bloccati. I due, che si erano fermati di fronte a un civico, avevano due mazzi di chiavi ma hanno detto agli agenti che non sapevano cosa aprissero. I poliziotti non si sono dati per vinti e hanno cominciato a provare tutte le chiavi fino a che non hanno trovato quella giusta: sono riusciti ad aprire la porta di un appartamento al primo piano di un condominio e in una delle stanze sono stati trovati gli effetti personali di entrambi i nigeriani. L’attenzione è stata attirata da un oggetto che stonava con la camera di due uomini: un orsetto di peluche sul letto. Che in effetti nascondeva un gran bel segreto. Dentro l’orsetto c’era quasi un etto e mezzo di eroina e cocaina, divise in dosi. Accanto al peluche c’era un bilancino di precisione, un cofanetto con tre anelli d’oro di una gioielleria di Padova e un rotolo di nylon. Ma non è finita qui. Con un’altra chiave i poliziotti hanno aperto un armadio che conteneva uno zaino e un portafogli con 2.700 euro in contanti. Tutto è stato sequestrato e i due uomini sono stati arrestati, per essere poi portati in carcere.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Strade insanguinate: perde il controllo dell'auto sui Colli, muore noto barista di 31 anni

  • Tragedia nel pomeriggio: auto esce di strada, morto un 19enne e grave un coetaneo

  • Lutto in questura a Padova: si è spento all'età di 36 anni l'agente delle volanti Michele Lattanzi

  • Coronavirus, Zaia: «Scommettiamo che prima di aprile il virus non se ne andrà?»

  • Violenza in Prato della Valle contro gli agenti di polizia: 4 operatori feriti, 5 arresti

  • Malore improvviso: è mancato nella notte il Primo Dirigente Medico della Polizia di Stato, Massimo Puglisi

Torna su
PadovaOggi è in caricamento