Spacciatore offre la cocaina nascosta in bocca ai poliziotti in borghese

Un quarantenne di origine straniera è stato arrestato mercoledì sera dagli agenti della questura nel corso di un servizio mirato di lotta allo spaccio svolto nel quartiere Arcella

(foto: archivio)

Giunti nel rione San Carlo all'Arcella per verificare alcune segnalazioni circa un giro di spaccio in strada, i poliziotti si sono visti offrire dello stupefacente da un pusher, finito immediatamente in manette.

Le segnalazioni

A commettere il fatidico errore costatogli l'arresto è stato Innocent Sunday, 46enne nigeriano irregolare in Italia e già noto spacciatore con diversi precedenti penali alle spalle. Poco dopo le 22 di mercoledì l'uomo si trovava lungo via Cardinal Callegari, zona che negli ultimi giorni è stata oggetto di numerose segnalazioni da parte dei residenti. A più riprese al 113 è stata denunciata la presenza costante di spacciatori in strada che, tanto in pieno giorno quanto la sera, vi incontravano clienti per lo più molto giovani.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L'arresto

La Squadra mobile ha di conseguenza disposto un servizio mirato, utilizzando anche agenti in borghese. Gli appostamenti hanno dato conferma del viavai sospetto e i poliziotti hanno assistito in diretta ai contatti del nigeriano con alcuni acquirenti. Senza la divisa lo hanno avvicinato e il 46enne ha subito proposto loro l'acquisto di alcune dosi di cocaina. Per far valutare la merce ai potenziali clienti ha estratto dalla bocca otto bustine di plastica mentre, in riposta, gli agenti estraevano le manette. Il contenuto degli involucri si è rivelato essere poco meno di otto grammi di cocaina, valsi l'arresto per detenzione a fini di spaccio a Sunday. Dopo la notte passata nelle celle di sicurezza della questura, giovedì mattina ha affrontato il processo per direttissima.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Schianto in moto tornando a casa, diciottenne Padovano perde la vita

  • Coronavirus, Crisanti: «Siamo in un mare in tempesta. Secondo lockdown? Sarebbe inutile»

  • Coronavirus, Zaia: «Stiamo iniziando a entrare nel vivo della battaglia»

  • Il miglior panettone del mondo si trova alla pasticceria Estense: Francesco Luni vince l’oro assoluto

  • «Non ho la mascherina perché non riconosco la legge italiana»: scatta la multa di 400 euro

  • Crisanti lascia Padova e va allo Spallanzani

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PadovaOggi è in caricamento