Cronaca Stazione / Via Jacopo Avanzo, 33

Tenta la rapina in negozio: pistola sul titolare, un dipendente lo disarma e lo fa arrestare

Un giovane di origine straniera è stato arrestato giovedì sera all'Arcella dopo aver tentato di rapinare l'esercizio commerciale di un uomo bengalese minacciandolo con un'arma

I carabinieri durante il sopralluogo al Bangla Market la mattina dopo l'assalto

La prontezza di spirito di un giovane commesso ha permesso ai carabinieri di ammanettare il giovane cinese che giovedì sera ha cercato di mettere a segno una rapina a mano armata.

La rapina

É tarda sera, dentro il negozio di alimentari Bangla Market di via Avanzo ci sono solo il titolare 29enne e un dipendente di 24 anni. Stanno ultimando le operazioni di chiusura quando nel locale irrompe un ragazzo asiatico. Brandisce una pistola, la punta sul proprietario e gli intima di svuotare il registratore di cassa. Sono pochi attimi concitatissimi, ma il 24enne non esita e si slancia sul rapinatore, riuscendo a bloccarlo e disarmarlo.

L'arresto

Nel frattempo le due vittime erano riuscite ad allertare il 112 e in pochi minuti sul posto è arrivata una pattuglia del Nucleo radiomobile. I carabinieri ammanettano immediatamente l'aggressore, che viene trasferito in caserma e identificato in Weishun Zhang, 28enne cinese che bazzica in città senza fissa dimora e ha già numerosi precedenti alle spalle. Il titolare bengalese del negozio e il coraggioso dipendente seppur scossi non sono rimasti feriti e nulla è stato rubato. Poco più tardi si scopre che l'arma era finta: si trattava di una pistola ad aria compressa del tutto simile a una originale e a cui era stato rimosso il tappo rosso obbligatorio per legge. Zhang è stato arrestato con l'accusa di tentata rapina e consegnato al carcere Due Palazzi.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tenta la rapina in negozio: pistola sul titolare, un dipendente lo disarma e lo fa arrestare

PadovaOggi è in caricamento