Imprenditore, direttore sportivo e pusher: in casa 60mila euro e dell'hashish

Pesanti le accuse mosse nei confronti di un quarantenne dell'hinterland, arrestato mercoledì dai carabinieri al termine di una lunga indagine. Riforniva la zona di Legnaro

I contanti e il materiale sequestrati a Vigodarzere

Un giro con diversi clienti fissi, entrate sicure e corpose, ma illecite. Perché l'attività che le procurava era lo spaccio di droga.

L'indagine

É stato arrestato dai carabinieri di Legnaro nella sua abitazione di Vigodarzere il 40enne Pier Niccolò Tonon, di mestiere imprenditore e con una lunga storia nell'ambiente del calcio padovano, dove ha militato in diverse squadre della provincia prima come giocatore e poi come dirigente. L'uomo è finito al centro di un'indagine avviata dai militari lo scorso maggio, per stroncare un traffico di stupefacenti nel paese del Piovese. Grazie a una lunga serie di accertamenti e osservazioni sono stati individuati i clienti, documentate le decine e decine di cessioni e infine identificato il pusher.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il maxi sequestro

A compromettere definitivamente la posizione del 40enne sono stati gli esiti della perquisizione condotta nella sua abitazione, dove sono stati trovati dieci grammi di hashish, del materiale per confezionare le dosi e due cellulari che utilizzava per accordarsi con i clienti. Ma soprattutto in casa c'erano poco meno di 59mila euro in contanti, ritenuti provento dell'attività di spaccio e finiti anch'essi sotto sequestro. Tonon dopo l'arresto è stato rimesso in libertà in attesa degli ulteriori sviluppi giuridici della vicenda.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Live - In serata morto un 47enne. Ripartenza, tornano i pranzi sui colli

  • Gravissimo incidente nella serata: un decesso e due persone ferite nello schianto

  • Coronavirus, Zaia: «Dal primo giugno non ci sarà più l'obbligo della mascherina all'aperto»

  • Tragico schianto nella serata di domenica: morta una donna, centauro ferito

  • Coronavirus, il primo aggiornamento di giornata su contagi e ricoveri a Padova e in Veneto

  • Coronavirus, il primo aggiornamento di giornata su contagi e ricoveri a Padova e in Veneto

Torna su
PadovaOggi è in caricamento