Ubriaco, picchia la moglie e fugge con la figlia piccola: arrestato dopo l'ennesimo raptus di follia

In manette un 35enne residente a Carmignano di Brenta: dopo aver malmenato la donna è scappato con la figlia di 8 anni, e una volta fermato dai carabinieri si è rifiutato di sottoporsi all'alcoltest

I maltrattamenti continuavano da ben 2 anni. Ma ora sono terminati: D.B., 35enne originario di Cittadella ma residente a Carmignano di Brenta, è stato arrestato dai carabinieri della locale stazione.

I fatti

L'ennesimo raptus di follia è iniziato alle ore 19.30 circa di venerdì 20 aprile, quando l'uomo - ubriaco - rincasa e inizia a colpire la moglie con pugni al viso e alla testa, tanto da procurarle lesioni guaribili in 8 giorni. Una volta terminata la violenza il 35enne prende di forza la figlia di 8 anni e scappa con lei alla guida della sua Nissan Qashqai. Inizia la caccia all'uomo, che dà i suoi frutti: una volta individuato e bloccato il 35enne si rifiuta di fare l'alcoltest, collezionando così anche il ritiro della patente. In giornata a Cittadella il processo per direttissima.

Potrebbe interessarti

  • Via libera all'assunzione di 500 giovani medici: la rivoluzionaria scelta della Regione Veneto

  • Tumori, scoperto il meccanismo per il controllo della proliferazione cellulare

  • Ferragosto da bollino rosso sulle autostrade venete: giorni di traffico intenso

  • Al top in Italia e nel mondo: Università di Padova al 160esimo posto su 20mila atenei valutati

I più letti della settimana

  • Terribile frontale auto-moto, gamba amputata per i due centauri padovani: sono in pericolo di vita

  • Decide di farla finita lanciandosi dal terzo piano di un hotel del centro: tragico suicidio a Padova

  • Ferragosto di sangue: lo schianto in autostrada è violentissimo, muore a 22 anni

  • Fermata e soccorsa mentre corre nuda in centro a Padova: «Sono sonnambula»

  • Tentato stupro vicino alla sagra: strattonata e trascinata da due uomini verso un vicolo

  • Spaventoso incidente al semaforo: tre feriti, due sono bambini. Auto distrutte

Torna su
PadovaOggi è in caricamento