Domenica, 24 Ottobre 2021
Cronaca Forcellini / Via Gattamelata, 134

Scoperta a rubare, calci e pugni alle commesse fanno degenerare il furto in rapina

Una ventenne di origine straniera è stata arrestata martedì sera dopo essersi appropriata di alcuni articoli in un supermercato aggredendo le dipendenti per riuscire a scappare

Per qualche decina di euro in prodotti di bellezza una 26enne bulgara è finita in arresto con l'accusa di rapina impropria.

La rapina

Zheleva Zornitsa, già nota alle forze dell'ordine, martedì sera si è recata al negozio Eurospar di via Gattamelata. Vi è entrata poco prima dell'orario di chiusura e mentre vagava per gli scaffali il personale l'ha notata nascondersi addosso alcuni prodotti di cosmesi. Quando è arrivata all'altezza delle casse le è stato chiesto di vuotare le tasche e in quel momento la giovane si è scagliata contro due commesse aggredendole con pugni e calci e infilando la porta d'uscita. Le vittime hanno solo potuto vederla allontanarsi in direzione della Stanga e a quel punto hanno chiamato la polizia.

L'arresto

In pochi minuti una pattuglia delle Volanti è arrivata in zona e raccolta la descrizione della fuggiasca gli agenti si sono messi sulle sue tracce. La ricerca è durata poco perché la Zornitsa è stata rintracciata in via Ariosto. Addosso aveva ancora i prodotti rubati che le sono valsi l'immediato arresto con l'accusa di rapina impropria. Mentre la donna veniva trasferita in questura la merce (del valore di circa 110 euro) è stata restituita.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scoperta a rubare, calci e pugni alle commesse fanno degenerare il furto in rapina

PadovaOggi è in caricamento