menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Arriva il primo corso di cannabis: da settembre all'università un master dedicato

Lo organizza l'ateneo di Padova, durerà un anno e servirà a studiare le caratteristiche etno-botaniche ed etno-farmacologiche della pianta. Dopo l'estate il test, costerà 2mila euro

Si chiamerà “La cannabis medicinale: aspetti agro-produttivi, botanici, medici, legali e sociali” il primo corso universitario dedicato alla marijuana che prenderà il via il prossimo ottobre al dipartimento di neuroscienze dell’università degli studi di Padova.

LE FINALITÀ. Si tratta di un corso di  perfezionamento post laurea, che dura un anno. Tra gli obiettivi del corso quelli di apprendere le caratteristiche etno-botaniche ed etno-farmacologiche della pianta denominata Cannabis sativa per l’utilizzo in ambito farmaceutico e medicinale, agroindustriale e alimentare. Inoltre sarà possibile apprendere la valutazione clinica del paziente, i rischi connessi a particolari quadri patologici ed eventuali impieghi terapeutici della cannabis medicinale, sviluppando approcci interdisciplinari, apprendere le normative internazionali, nazionali e regionali che ne regolano la coltivazione, produzione, prescrizione e dispensazione, analizzare la letteratura scientifica e i risultati di ricerca.

MODALITÀ DI ISCRIZIONE. I posti disponibili saranno al 40 e si potrà accedere al corso dietro un contributo di 2040,50 euro dopo la valutazione dei titoli e di una prova scritta. La domanda di iscrizione è da presentare entro il 19 settembre. Tra i docenti che terranno il corso il dottor Paolo Poli, fondatore della Società Italiana Ricerca Cannabis, il ricercatore dell’università di Camerino Massimo Nabissi, la ricercatrice Viola Brugnatelli che ha fondato Nature Going Smart, Giampaolo Grassi, primo ricercatore del Crea-Cin di Rovigo ed il dottor Francesco Crestani, medico anestesista e fondatore dell’Associazione Cannabis Terapeutica che da anni fa informazione su queste tematiche. Per informazioni è possibile contattare il dipartimento allo 049 8212040 o 0498218098.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Covid, Zaia: «Veneto rischia di tornare in zona arancione»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento