Altri due bancomat fatti esplodere nella notte: i ladri in fuga con una 500 Abarth

Con gli ultimi due salgono a 14 le filiali di banca colpite da inizio anno in tutta la provincia e anche nel capoluogo Euganeo. I carabinieri danno la caccia ai banditi

Altri due bancomat fatti esplodere nella notte, in un'escalation che non sembra avere fine con quattordici colpi analoghi da inizio anno. La banda degli sportelli automatici è tornata a colpire prima in città e poi in provincia nella notte tra martedì e mercoledì. Il mezzo utilizzato? La Fiat 500 Abarth rossa che era stata rubata l’altro giorno dall’azienda Bi.L. di Vigonza.

A Padova

Il primo colpo risale all’1.10 all’ufficio postale di via Sacro Cuore nell'omonimo quartiere: i malviventi utilizzando l’esplosivo hanno fatto deflagrare lo sportello Postamat, non riuscendo a forzare la cassa forte. Il gruppo senza bottino allora si è spostato verso l'Alta Padovana dove invece è riuscito a portare via i contanti e a far perdere le proprie tracce.

A Fontaniva

Verso l’1.45 in via Roma a Fontaniva nell’ufficio postale è stato fatto deflagrare il dispositivo Atm: circa 20mila euro in contanti sono stati portati via. Al termine dell’azione i banditi sono scappati a bordo di una Fiat 500 Abarth di colore rosso. In entrambi i casi sono intervenuti i carabinieri del Norm e delle locali stazioni che stanno eseguendo i rilievi e attraverso le telecamere di sorveglianza stanno tentando di dare un volto ai malviventi.

Bancomat 2-2-2

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Festa del Salone, incontri, fiere, mercatini e sagre: gli eventi del weekend a Padova

  • Violento schianto contro un platano: conducente estratto dalle lamiere e trasportato in ospedale

  • Blocco del traffico, come funziona: il vademecum con tutte le informazioni utili

  • Giallo ai piedi della Specola, due cadaveri in casa: sono due fratelli

  • Trova un rotolo di banconote per terra e lo consegna alla polizia locale: succede nell'Alta

  • Giro d'Italia: la tappa del 22 maggio 2020 avrà l'arrivo a Monselice

Torna su
PadovaOggi è in caricamento