menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

"L'Isis con Salvini premier", sindaco Bitonci: "Antiterrorismo indaghi"

La frase di Scek Nur, rappresentante della comunità somala, pronunciata durante un dibattimento televisivo ha scioccato l'opinione pubblica. Il primo cittadino di Padova: "Invece di insegnarci a vivere torni a casa sua"

Sono ancora fresche le immagini di tutte le vittime del terrorismo islamico dei mesi scorsi, più recenti ancora quelle delle orrende stragi di Parigi, del cordoglio e della paura di una nazione intera, di un continente intero. Eppure non basta: c'è qualcuno che ci specula sopra o che addirittura arriva a quelle che sono sembrate delle vere e proprie minacce.


REPLICA DI BITONCI. A Padova ci ha pensato Scek Nur, rappresentante della comunità somala della città, che proprio durante un dibattimento televisivo ha detto: "Se in Italia vince le elezioni Salvini, il rischio è l'arrivo dell'Isis". Non cerrto parole dolci e nemmeno un semplice commento politico, non all'indomani di quanto accaduto in Francia. Una frase, invece, destinata a lasciare strascichi, che ha fatto infuriare i vertici della Lega e che ha scioccato anche l'opinione pubblica, alla luce di quanto sta accadendo proprio in questo periodo storico. Non si è fatto attendere il commento del sindaco di Padova Massimo Bitonci che sui social ha condannato fermamente le parole dell'uomo: "Auspico che l'antiterrorismo apra un'indagine su questo signore, che invece di insegnarci a vivere, potrebbe tranquillamente tornare a casa sua".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento