menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Attentato Brindisi, sindaco Zanonato: “Dramma di tutto il Paese”

Il primo cittadino di Padova ha voluto lasciare il suo personale commento alla tragedia di Brindisi: "Per reagire a questo gravissimo crimine è necessaria la massima unità di Istituzioni e società civile. I responsabili di questo orribile delitto vanno assicurati alla giustizia"

Il primo cittadino di Padova Flavio Zanonato ha voluto lasciare il suo personale commento all’attentato di Brindisi, nella quale è morta una ragazza di 16 anni e ne sono state ferite altre 6. Il sindaco parla di dramma di tutto il Paese.

LA LETTERA. Ecco le parole del primo cittadino:
“Il dramma di Brindisi è il dramma di tutta l'Italia. Un attentato inqualificabile ha causato la morte di una ragazza e il ferimento di altre studentesse, alcune in modo molto grave. Sono rimasti coinvolti nell'esplosione anche alcuni passanti.
Quando si colpiscono le nuove generazioni si uccide il futuro.
Abbracciamo i familiari della vittima e dei feriti, esprimiamo solidarietà al Sindaco Cosimo Consales e all'intera comunità brindisina.
L'Istituto scolastico è intestato a Giovanni Falcone e Francesca Morvillo, il 23 maggio prossimo ricorrono i vent'anni dalla strage di Capaci; oggi avrebbe fatto tappa in quella città la carovana per la legalità di Libera, pochi giorni fa l'organizzazione mafiosa denominata Sacra Corona Unita ha subito un duro colpo da parte degli inquirenti. Circostanze che fanno propendere per l'attentato di origine mafiosa, anche se è troppo presto per avere certezza e la prudenza degli investigatori è doverosa.
Il Paese sta attraversando una fase molto difficile e delicata e c'è evidentemente qualcuno che ha l'obbiettivo di far precipitare la nostra democrazia nel caos.
Per reagire a questo gravissimo crimine è necessaria la massima unità delle Istituzioni e della società civile.
I responsabili di questo orribile delitto vanno assicurati alla giustizia e la battaglia per la sicurezza e la legalità va condotta con il massimo impegno da parte di tutti.
Nella scuola cresce l'Italia di domani, colpirla equivale a privarci della speranza e del futuro. Sapremo reagire, come abbiamo sempre fatto.
Oggi pomeriggio una manifestazione degli studenti si svolgerà a Padova davanti a Palazzo Moroni. Il Comune aderisce all'iniziativa con le altre Istituzioni cittadine, l'Università, i Sindacati, le Associazioni, la Società civile.

E' la nostra prima risposta. E' solo una tappa della battaglia contro ogni forma di criminalità, che sarà lunga ma che insieme sapremo vincere”.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento