menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Valeria Solesin

Valeria Solesin

Valeria torna a casa: la lettera dei Giovani per la Pace ai genitori

la realtà giovanile, legata alla comunità di Sant'Egidio di Padova, hanno scritto alla mamma e al papà della 28enne morta nella strage di Parigi: "Ci impegneremo a costruire un mondo di pace e di convenza"

Sabato, i genitori di Valeria Solesin, la dottoranda veneziana di 28 anni morta nell'attentato di Parigi, hanno portato a casa la salma della figlia. In questo giorno, i Giovani per la pace del Nordest, realtà legata alla comunità di Sant'Egidio, hanno dedicato una lettera alla mamma e al papà della ragazza.

Di seguito il testo integrale:

Gli attentati di Parigi dello scorso 13 novembre ci hanno profondamente scosso e siamo addolorati per la morte di Valeria, giovane ragazza come noi, impegnata per costruire un futuro migliore, più solidale e pacifico.

Noi Giovani per la Pace della comunità di Sant'Egidio di Padova e di tante altre città del Nordest abbiamo sentito il desiderio di scrivervi per esprimere a voi, genitori, parenti e amici di Valeria, tutta la nostra vicinanza. Partecipiamo col cuore al vostro dolore.

Martedi sera, ci siamo raccolti in preghiera insieme a tanti studenti universitari e liceali per ricordare Valeria e tutte le altre vittime degli attentati. A questa memoria hanno voluto partecipare anche molti amici profughi (alcuni di loro musulmani) che insieme a noi sognano un futuro di pace.

Vi vogliamo ringraziare per le parole coraggiose, piene di amore e di speranza che ci avete trasmesso pur nel dolore infinito per la perdita di una figlia. Come quel marito parigino che ha perso la moglie e ha detto "non avrete il mio odio", anche voi ci dimostrate che è possibile rispondere alla violenza cieca con la forza dell'amore. Chi, come Valeria, ha creduto in un mondo migliore, ci indica proprio questa strada.

Stringendoci ancora a voi, cari genitori, parenti e amici di Valeria, vogliamo dirvi che ci impegneremo - con le deboli forzi che un gruppo di giovani può avere, ma con la grande speranza che viene da Dio e dall'esempio di chi lotta per gli altri - a costruire un mondo di pace e convivenza, a partire dalle periferie delle nostre città e dai poveri. Speriamo così di rendere onore alla memoria della vostra e nostra cara Valeria.

I Giovani per la Pace - Comunità di Sant'Egidio 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento