Vandali al Palatenda e ladri alla sala slot: tra danneggiamenti e denaro sparito

Notte movimentata nell'Alta dove, tra Gazzo e San Martino di Lupari, due sono stati i sopralluoghi dei carabinieri. L'amara scoperta in entrambi i casi risale a venerdì mattina

I carabinieri durante il sopralluogo alla sala scommesse El Dorado

Da un lato un palese atto vandalico, con la struttura sportiva imbrattata con la schiuma di due estintori. Dall'altro un furto in piena regola, con i banditi che hanno puntato una sala scommesse. Due episodi distinti ma risalenti tutti e due alla notte tra giovedì e venerdì, commessi a meno di venti chilometri uno dall'altro.

Vandali

É stato un dipendente del Comune di Gazzo Padovano ad allertare i carabinieri del paese venerdì mattina. Poco prima era infatti giunto in municipio un avviso partito dal vicino Palatenda di viale dello Sport: qualcuno si era introdotto nella struttura. Non per rubare, poiché pare non manchi nulla dall'interno, ma per quello che sembra un deliberato gesto di cattivo gusto. Sul pavimento giacevano due estintori, svuotati della schiuma che ha imbrattato l'area circostante. Durante il sopralluogo i militari hanno accertato che il danno, ancora da quantificare è coperto da assicurazione e hanno avviato le indagini. Fondamentali potrebbero rivelarsi le telecamere del centro del paese, dove sorge il Palatenda.

Ladri

Risale invece alle 5 l'intervento dei colleghi di San Martino di Lupari in via Castellana, dove poco prima era stata svaligiata la sala slot El Dorado. A quanto ricostruito i ladri (probabilmente più di uno) sono riusciti a forzare l'ingresso, introducendosi poi nella sala giochi e scassinando diverse slot machines e cambiamonete. Un colpo durato pochi minuti, che ha permesso loro di arraffare i contanti lasciati all'interno. A quanto ammonti il bottino stanno ancora cercando di capirlo gli inquirenti con la collaborazione del gestore, un 51enne sardo di Pula. Anche in questo caso i sistemi di videosorveglianza si spera che possano aver immortalato l'arrivo e la partenza della banda.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Vive in casa con il cadavere del fratello, morto da tre mesi: dramma nella Bassa Padovana

  • Si fa accreditare oltre 11mila euro cambiando l'Iban sulla fattura, ma il trucco online viene scoperto

  • Cadavere lungo l'argine: il tragico gesto forse legato a problemi lavorativi

  • Vede lo scooter a bordo strada, non si accorge dell'uomo a terra e lo travolge: un morto

  • Fuggi fuggi all'Ikea: scatta l'allarme antincendio, negozio evacuato a tempo di record

  • Cuoco di un ristorante etnico stupra la collega, il padre e il fratello lo pestano di botte

Torna su
PadovaOggi è in caricamento