menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
L'Audi gialla

L'Audi gialla

Dov'è finita l'Audi gialla? Più nessuna traccia dei banditi, su Facebook continua la psicosi

La caccia continua, ma i posti di blocco e i controlli posizionati lungo le principali strade del Veneto da parte di polizia e carabinieri non hanno ancora dato risultati utili

I posti di blocco  e i controlli posizionati lungo le principali strade del Veneto da parte di polizia e carabinieri  non hanno ancora dato risultati utili. Della famigerata Audi RS4 gialla non vi sono più tracce. Nonostante le forze dell'ordine siano sempre più convinte di essere alle prese con criminali definiti "sprovveduti", la caccia ai banditi  è ancora aperta.

SCOMPARSA DA DUE GIORNI. Nei giorni scorsi, le folli manovre dei banditi hanno messo a dura prova le forze dell'ordine, nonostante l'utilizzo di tutte le forze possibili, inclusi gli elicotteri. Treviso, Padova, Vicenza. Collina, lago, pianura. Dopo i gravi fatti di venerdì - l'incidente mortale in autostrada, la fuga contromano dei delinquenti sul Passante, i furti, i conflitti a fuoco - l'incubo dell'Audi gialla è continuato ad aleggiare per tutta la giornata di sabato.

BASE NEL VICENTINO? Secondo quanto è stato possibile ricostruire, la vettura è stata rubata il 26 dicembre scorso nel parcheggio dell'aeroporto Malpensa e dovrebbe essere stata utilizzata per compiere alcuni colpi. La prima sparatoria è avvenuta sabato 16 gennaio, ad Abano Terme, un'altra giovedì nel Triestino. Nel Vicentino ci sono stati diversi avvistamenti, anche lungo la A4, ma in particolare nella zona del Bassanese, circostanza che può far ipotizzare che la base della banda sia in zona.

LE PAGINE SU FACEBOOK SI MOLTIPLICANO. La caccia prosegue: le forze dell'ordine, raccomandando la massima prudenza, chiedono l'aiuto dei cittadini, con immediate segnalazioni. Un appello che ha trovato immediato seguito, tant'è che su Facebook sono nate svariate pagine proprio allo scopo di postare foto, filmati, segnalazioni che possano essere utili a rintracciare i banditi. Una vera e propria psicosi, che rivela il desiderio dei cittadini di collaborare con polizia e carabinieri, ma che, inevitabilmente, genera anche parecchia confusione: è ad esempio il caso della foto, postata sul social network, dove si vedono i volti di tre giovani subito additati, senza prove, come responsabili dei fatti degli ultimi giorni.

A SAN DONÀ. Nella giornata di sabato sono state centinaia le segnalazioni che hanno intasato i numeri di emergenza delle forze dell'ordine. Ce n'è una che però ha tenuto maggiormente in apprensione le forze dell'ordine, poco prima delle 22 di sabato, nel Veneziano: coinvolge l'area del Sandonatese. Un automobilista, almeno secondo il suo racconto, si è imbattuto in un'Audi gialla con targa svizzera sulla statale Triestina, in direzione di Mestre. Pare abbia avuto il tempo di controllare numeri e lettere: il tutto corrisponderebbe. Ma il condizionale è d'obbligo. Polizia e carabinieri hanno stretto le maglie dei controlli in quella zona, anche se l'arteria è molto lunga. Difficilissimo controllare tutte le uscite, e certo non hanno di fronte sprovveduti. Sono stati predisposti dei posti di controllo volanti visti da alcuni automobilisti in transito. Ma l'Audi, ancora una volta, sarebbe poi sparita nel nulla.

L'AUDI GIALLA CONTROMANO SUL PASSANTE: VIDEO

SEGNALAZIONI. Non si tratta dell'unica segnalazione che ha coinvolto il Veneto orientale: nel tardo pomeriggio alcuni cittadini hanno segnalato il bolide più ricercato d'Italia in autostrada all'altezza di Meolo, oltre che proprio nella città del Piave. Ma è impossibile verificare l'attendibilità di tutte le allerte arrivate: a un certo punto l'Audi gialla sembrava aver acquistato il dono dell'ubiquità, venendo indicata contemporaneamente in A28 e in A27, o più tardi nella zona di Piove di Sacco e della provincia di Verona. Impossibile anche per chi corre a 220 chilometri orari. Sabato mattina sono arrivate segnalazioni pure da Portogruaro: l'Audi sarebbe stata vista sfrecciare sulla Triestina in direzione Nord. Poi elicotteri delle forze dell'ordine sono stati visti tra le 18 e le 19 sopra il Terraglio, nella zona della Favorita, e pure sopra l'autostrada A4, tra Padova Est, Dolo e Villabona.

PSICOSI. Insomma, tra social e tv, è diventata una psicosi, ma è il segno anche che i cittadini vogliono aiutare le forze dell'ordine nel difficile compito di bloccare finalmente la banda dal grilletto facile, protagonista già di due conflitti a fuoco con polizia o carabinieri.

L'AUDI GIALLA CONTROMANO SUL PASSANTE, VIDEO:

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento