menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
L'Audi gialla  carbonizzata (foto vigili del fuoco)

L'Audi gialla carbonizzata (foto vigili del fuoco)

Ris al lavoro su quel che resta dell'Audi gialla: trovati fori di proiettile e tracce organiche

Il bolide a cui è stata data la caccia per giorni in tutto il Nordest è stato trovato carbonizzato nelle campagne della Marca. Gli investigatori sono a caccia di indizi sui suoi occupanti

Dell'Audi RS4 gialla che, nei giorni scorsi, ha terrorizzato il Nordest, è rimasta una carcassa carbonizzata. II suoi occupanti, vistisi braccati, hanno preferito dare il mezzo alle fiamme e allontanare il più possibile da sé l'obiettivo delle forze dell'ordine. In queste ore, però, gli investigatori si stanno concentrando su quello che resta del bolide. Due fori di proiettile sulle portiere, un mozzicone di sigaretta per terra, altre tracce organiche: tutto materiale utile a fornire indizi sui banditi.

TUTTI GLI ARTICOLI SULL'AUDI GIALLA

INDAGINI SULL'AUDI GIALLA. I carabinieri di Padova e Treviso e il Ris di Parma stanno passando al setaccio ogni indizio lasciato sull'auto trovata bruciata nelle campagne della Marca. Per quanto riguarda i due fori di proiettile individuati dagli uomini del Ris (uno sul portellone posteriore, l'altro sullo sportello anteriore sinistro), risalirebbero ad una delle due sparatorie che hanno visto coinvolta l'Audi gialla (adAbano Terme e a Trieste), e sarebbero stati esplosi da polizia o carabinieri durante il conflitto a fuoco.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Politica

Il neo Presidente Masin: «Natura e turismo, così immagino il Parco Colli. Essere cacciatore non è in antitesi con questo ruolo»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento