Auditorium in tesoreria, Legambiente plaude alla scelta

L'associazione ambientalista di Padova accoglie positivamente l'inversione di rotta decisa dall'amministrazione comunale sul progetto: “Sia l'inizio di una nuova pagina urbanistica per la città"

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PadovaOggi

Legambiente plaude alla scelta (finalmente!) dell’Amministrazione di spostare il futuro auditorium nell’ex Tesoreria in piazza Eremitani. “Del resto – spiega Lucio Passi, portavoce di Legambiente Padova. Legambiente, non è mai stata contro la realizzazione dell’auditorium ma contro la sua localizzazione sbagliata in piazzale Boschetti. Localizzazione che contraddiceva sia il Piano Regolatore di Piccinato, sia il progetto, commissionato dal Comune a Roberto Gambino, per il recupero e la valorizzazione della rete fluviale e del verde pubblico.

Ora però su Piazzale Boschetti, se, come ventilato la Provincia se lo dovesse riprendere, incombe la minaccia del grattacielo più alto del Veneto (108 m), quello di Podrecca, già previsto nell’area PP1. Speriamo, conclude Passi, che il pentimento sull’auditorium sia l’inizio di un ripensamento generale della politica urbanistica e delle grandi opere in città, a partire dall’area Rabbin-Prato della Valle (Autosilos ed esercizi commerciali) o da quella del vecchio ospedale minacciato da speculazioni collegate alla costruzione di quello nuovo…

Torna su
PadovaOggi è in caricamento