Lunedì, 17 Maggio 2021
Cronaca Stazione / Via Nicolò Tommaseo

Seconda giornata di "Auto e moto d'epoca": traffico e multe in città

Venerdì. Secondo giorno di apertura della kermesse in Fiera a Padova. Nella mattinata, l'afflusso di auto superiore alla media ha intasato le vie intorno ai padiglioni. Sanzionati gli automobilisti in divieto

È iniziata giovedì, in Fiera a Padova, la rassegna "Auto e moto d'epoca", il più importante salone del settore in Italia, capace di attirare un pubblico di oltre 70mila visitatori ed estimatori da tutta Europa. Del resto, un così grande afflusso significa anche, per le strade cittadine, un transito di veicoli ben superiore alla media. Per questo la città del Santo è corsa ai ripari, e, almeno per la durata della kermesse, è stata sospesa l'ordinanza relativa alla nuova viabilità in via Tommaseo. Eliminata, quindi, la corsia preferenziale per i bus, il traffico torna a scorrere in entrambi i sensi di marcia.

RALLENTAMENTI. Tuttavia, anche venerdì mattina, nel secondo giorno di esposizione, la circolazione ha subìto notevoli rallentamenti, dovuti alla presenza in strada, oltre che dei visitatori, anche dei padovani diretti a lavoro o a scuola. La polizia locale, come è stato nella giornata di apertura, ha avuto il suo bel da fare a gestire l'intasamento in zona Stanga e anche a multare i conducenti che, non trovando posteggi regolari, hanno abbandonato le proprie auto in divieto di sosta lungo le vie intorno ai padiglioni.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Seconda giornata di "Auto e moto d'epoca": traffico e multe in città

PadovaOggi è in caricamento