menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Nuovo orario invernale, disagi e disservizi: Soranzo: "Più controlli"

Il presidente della provincia di Padova si rivolge a BusItalia, a fronte delle segnalazioni e delle lamentele arrivate dagli utenti del servizio di trasporto pubblico: "Abbiamo avviato delle verifiche"

"Le lamentele dei cittadini sono sempre più numerose, e i disservizi relativi al trasporto pubblico, con l’entrata in vigore dell’orario invernale, creano notevoli disagi soprattutto agli studenti, ai pendolari e ai lavoratori che quotidianamente utilizzano i bus per spostarsi". A parlare è il presidente della Provincia, Enoch Soranzo.

DISAGI NEL TRASPORTO PUBBLICO. "L’amministrazione provinciale, quale ente affidante il servizio di trasporto pubblico locale extraurbano – dichiara Soranzo - sta seguendo e monitorando attentamente tutte le segnalazioni e i disagi comunicati dagli utenti nei primi giorni di avvio del servizio invernale 2015/2016. Pur consapevoli delle difficoltà d’inizio anno, dovute tra l’altro anche agli orari provvisori ancora in vigore negli istituti superiori padovani, che solamente nelle prossime settimane troveranno una definizione, spiace rilevare come le diverse segnalazioni pervenute, sia telefoniche sia a mezzo stampa, non abbiano trovato adeguato riscontro da parte di Busitalia, gestore del servizio".

LA RISPOSTA DI BUSITALIA. Nei giorni scorsi, la Provincia aveva fatto presente a Busitalia i disagi segnalati e la risposta era stata che "nessuna delle corse indicate è stata soppressa. Ci sono stati invece dei problemi nei primi giorni di avvio del servizio invernale dovuti in particolar modo ad un picco anomalo di assenze per malattia che ha comportato la necessità di riassegnare i servizi al personale a disposizione o in straordinario. Ne è conseguito che alcune corse sono state effettuate in ritardo. La situazione comunque ora si è normalizzata e non abbiamo più registrato anomalie di questo tipo".

VERIFICHE DELLA PROVINCIA. La nota di Busitalia, giunta in Provincia il 22 settembre scorso, "non smentisce il permanere del disservizio - sottolinea Soranzo - abbiamo quindi pensato di svolgere direttamente alcune funzioni di vigilanza e controllo sulla regolarità dell’esercizio dei servizi e, in caso d’inadempienze contrattuali, di procedere alla contestazione delle violazioni e all’applicazione della relativa sanzione prevista. Per questo ci siamo immediatamente attivati con personale dipendente della Provincia, per effettuare verifiche, in particolari fasce orarie della giornata, sulla regolarità del servizio extraurbano svolto da Busitalia su tutto il territorio provinciale. Rimane comunque chiaro che l’obiettivo principale della Provincia non è quello sanzionatorio, ma soltanto quello di far sì che il gestore del trasporto pubblico s’impegni al massimo per garantire il miglior servizio possibile a tutti gli utenti del Padovano".

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Padova usa la nostra Partner App gratuita !

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento