"Autovelox trabocchetto sulla strada dei Vivai": denuncia del direttore di Confesercenti

"Dopo due anni mi arriva una ingiunzione di pagamento di altri 234 euro, avendo pagato con i due giorni di ritardo. Non mi si poteva avvertire subito che il versamento era in ritardo?"

"Un furto legalizzato del Comune di Sant'Angelo di Piove". A parlare è Maurizio Francescon, direttore di Confesercenti Padova, a proposito degli autovelox "trabocchetto" installati lungo la strada dei Vivai.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

LA DENUNCIA. "Il 24 ottobre 2014 ho ricevuto notifica di sanzione da parte del comune di Sant Angeli di Piove per infrazione al codice della strada - racconta Francescon - lungo la strada dei Vivai (un vero e proprio trabocchetto con i limiti di velocità che passano dai 90 ai 70 ai 50) ho superato il limite di 10 chilometri. Il 31 ottobre verso la sanzione di 140 euro che prevede la riduzione del 30% senza rendermi conto di aver superato di 2 giorni la scadenza (c'erano un sabato ed una domenica di mezzo). Dopo due anni di silenzio - continua - questa mattina mi arriva una ingiunzione di pagamento di altri 234 euro, avendo pagato con i due giorni di ritardo. Francamente - incalza - se questo è il metodo con cui un Comune vuole educare al rispetto delle regole stradali mi sembra ridicolo. Mi si poteva avvertire subito che il versamento era in ritardo ed avrei pagato i 60 euro che mancavano per il pagamento entro i 60 giorni. O invece questo è solo un metodo francamente che sa di tanto furbesco per fare cassa? Mi si potrà anche dire che questa è la legge. Ma il buon senso?".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tremendo schianto in serata lungo la Pelosa: morti due padovani, un ferito grave

  • Live - In serata morto un 47enne. Ripartenza, tornano i pranzi sui colli

  • Gravissimo incidente nella serata: un decesso e due persone ferite nello schianto

  • Coronavirus, Zaia: «Dal primo giugno non ci sarà più l'obbligo della mascherina all'aperto»

  • Coronavirus, il primo aggiornamento di giornata su contagi e ricoveri a Padova e in Veneto

  • Zaia: «Dal primo giugno via la mascherina. Si indossa solo quando serve»

Torna su
PadovaOggi è in caricamento