menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Autovelox tangenziale: "Asfalto da rifare, poi alzeremo limite a 110"

Dopo l'attivazione dei rilevatori, l'assessore di Padova Saia annuncia che, con la sistemazione del manto stradale, nei tratti in cui sono presenti la terza corsia di marcia e il guardrail, i 90 km/h saranno superabili

Nelle settimane che hanno preceduto l'attivazione di lunedì 3 novembre degli otto autovelox posizionati dal comune di Padova lungo l'anello della tangenziale, il monitoraggio del superamento dei limiti di velocità ha totalizzato fino a 5.800 infrazioni al giorno. Numeri che, se continuassero ora che i rilevatori sono ufficialmente in funzione con annesse sanzioni, rimpinguerebbero in poco tempo le casse di palazzo Moroni. Autovelox in tangenziale a Padova accesi: multe dal 3 novembre 2014

ATTIVI PER FASCE ORARIE. Gli automobilisti, però, messi in guardia dall'accensione dei pannelli luminosi, posizionati in corrispondenza della maggior parte degli autovelox, avevano già iniziato da qualche giorno a prendere dimestichezza con i limiti in vigore e ad alleggerire la pressione sull'acceleratore. Il sindaco Massimo Bitonci ha poi precisato che i dispositivi rimarranno spenti dalle 7 alle 9 e dalle 17 alle 19.

IPOTESI LIMITE A 110 KM/H. La velocità massima da rispettare è per lo più di 90 chilometri orari. Come riportano i quotidiani locali, l'assessore alla Polizia municipale, Maurizio Saia, ha però annunciato che, nei prossimi mesi, con la prevista riasfaltatura dei tratti più compromessi del manto stradale della tangenziale, in molti punti in pessime condizioni, là dove è presente la terza corsia di marcia e il guardrail, il limite potrebbe essere alzato fino a 110 chilometri orari.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento