menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

La invita a casa sua e si abbassa i pantaloni: lei scappa e lui viene arrestato per violenza

I fatti mercoledì. Protagonista una 25enne siciliana e un 36enne senegalese che l'aveva invita da lui, per poi farle avance sessuali che lei però aveva rifiutato

Di passaggio per Padova, una 25enne siciliana scende dal treno in stazione a Padova, qui conosce un 36enne senegalese, con cui passeggia e trascorre piacevolmente il pomeriggio. Lui la invita a salire a casa sua, lei acconsente ma, quando lui tenta un approcio sessuale esplicito, abbassandosi i pantaloni, lei urla e, con la complicità di una coinquilina dell'extracomunitario, riesce a fuggire via.

L'ARRESTO PER VIOLENZA. Inseguita dal senegalese in strada, che abita in via Monte Cengio, si rifugia al vicino bar Tinto di via Vicenza, dove il titolare allerta le forze dell'ordine riferendo al 112 di una ragazza che scappa inseguita da un uomo di colore. La chiamata alle 2.30 di notte, di giovedì. Sul posto interviene una pattuglia dei carabinieri che, ricostruita la vicenda, arresta con l'accusa di violenza privata aggravata il senegalese, che è risultato avere già precedenti e l'obbligo di firma per reati in materia di stupefacenti.

IL PRECEDENTE. Nel maggio del 2015, il senegalese venne arrestato dalla polizia in via Cairoli, a Padova, per violenza sessuale, dopo essere stato sorpreso a palpeggiare una ragazzina di 16 anni contro la sua volontà. Le aveva appena ceduto dell'eroina.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento