menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Baby gang

Baby gang

Sotto scacco della baby gang 15enne ruba i gioielli ai genitori

Il ragazzino, residente all'Arcella, sotto la minaccia di un componente della banda "G Unit", sarebbe stato costretto a sottrarre in casa denaro e monili per 5mila euro poi rivenduti a un negozio di compravendita di oro

Soldi e gioielli che spariscono da casa, nessun segno di effrazione e i genitori che cominciano a sospettare del figlio, il quale, incalzato dalle domande del padre confessa tutto. Come riporta Il Mattino di Padova, è approdata in tribunale la vicenda di un 15enne dell'Arcella che sarebbe stato minacciato dal "capo branco" di una baby gang chiamata "G Unit", rubando 5mila euro in gioielli ai genitori per consegnarli al bullo che lo teneva sotto scacco.

IL PROCESSO. Una volta a conoscenza dell'accaduto, madre e padre hanno deciso, insieme all'adolescente, di denunciare con l'accusa di estorsione il componenete della banda, un 25enne di origine nigeriana residente nel quartiere Sacro Cuore che, all'epoca dei fatti, risalenti al marzo 2011, avrebbe esercitato una tale pressione sul 15enne da terrorizzarlo e indurlo a consegnarli prima 700 euro rubati dal portafoglio del padre e poi i gioielli. Secondo il racconto della vittima il nigeriano avrebbe rivenduto i preziosi a un negozio di compravendita di oro in Corso del Popolo, il titolare dell'esercizio però avrebbe dichiarato di non aver mai visto il 25enne varcare la soglia del suo negozio. Dopo l'udienza di mercoledì in tribunale, si attende ora la sentenza prevista per il 30 gennaio. I genitori si sono costituiti parte civile chiedendo anche i danni.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento