menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Pusher minorenni rifornivano i coetanei nei rispettivi comuni: nei guai un 17enne e una 15enne

I carabinieri proseguono le indagini per capire chi sia il fornitore dei due ragazzini. Lui a Mestrino, lei a Veggiano, rifornivano i propri coetanei di marijuana e hashish

Due minorenni dediti allo spaccio sono stati individuati dai carabinieri ma le indagini non si fermeranno qui: è necessario scoprire chi riforniva della droga i due ragazzini.

L’operazione

Quaranta grammi di marijuana sono stati trovati nella cameretta di un 17enne di origine greca residente a Mestrino. E altri 41 grammi di hashish li aveva una 15enne di Veggiano. Due piccoli pusher fatti perquisire dal tribunale dei minori di Venezia che ora sta indagando su chi sia il fornitore. L’operazione è stata condotta nella giornata di martedì 26 gennaio dai carabinieri di Mestrino con i colleghi dell’unità cinofila di Torreglia. Prima sono andati dal 17enne a Mestrino, denunciato per detenzione a fini di spaccio, che oltre alla droga, in parte già confezionata in dosi, aveva anche un bilancino elettronico e materiale per il confezionamento. A quanto emerge dalle indagini era lui a rifornire i coetanei di Mestrino. Dopo di lui le perquisizioni si sono spostate dalla 15enne, a Veggiano, che aveva hashish, 150 euro in contanti (probabile provento di spaccio), un involucro contenente tracce di marijuana e un cellulare che la ragazzina utilizzava per mantenere i contatti con i clienti. Tutto il materiale trovato a Mestrino e a Veggiano è stato sequestrato.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Superenalotto: vincite a Noventa Padovana e a Este

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento