Bagni e termosifoni sradicati da villa Rodella, indagati Giancarlo Galan e la moglie

L'episodio era avvenuto lo scorso ottobre quando dall'abitazione, confiscata in seguito alle faccende giudiziarie dell'ex governatore, risultavano spariti i beni. I due sono indagati per sottrazione o danneggiamento di beni sottoposti a sequestro

Giancarlo Galan e la moglie Sandra Persegato risultano indagati per sottrazione o danneggiamento di beni sottoposti a sequestro. I guai giudiziari dell'ex governatore e ministro non si chiudono con il Mose ma continuano per quanto accaduto lo scorso anno, ad ottobre, quando i sanitari e i termosifoni di villa Rodella a Cinto Euganeo sparirono improvvisamente dall'abitazione appena confiscata, probabilmente prelevati dallo stesso politico. Il governatore assicurò di provvedere a restituire la casa nello stesso modo in cui l'aveva trovata e quindi abitabile.

INDAGINI. E invece a distanza di molto tempo i caloriferi e i i sanitari ancora non si trovano e non sono stati sostituiti: per questo motivo, come riportano i quotidiani locali, i due sono finiti sotto la lente d'ingrandimento e sono finiti nuovamente in tribunale.



 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scontro auto moto lungo la Romea: i veicoli prendono fuoco, morto il centauro

  • Coronavirus, l'aggiornamento di giornata su contagi e ricoveri a Padova e in Veneto

  • Coronavirus, l'aggiornamento di giornata su contagi e ricoveri a Padova e in Veneto

  • Coronavirus, l'aggiornamento a Padova e in Veneto: positive anche due sorelline di 3 e 6 anni

  • Coronavirus, l'aggiornamento di giornata su contagi e ricoveri a Padova e in Veneto

  • Frodi fiscali nelle importazioni di auto usate: sequestrati beni per 2 milioni

Torna su
PadovaOggi è in caricamento