menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Bagni e termosifoni sradicati da villa Rodella, indagati Giancarlo Galan e la moglie

L'episodio era avvenuto lo scorso ottobre quando dall'abitazione, confiscata in seguito alle faccende giudiziarie dell'ex governatore, risultavano spariti i beni. I due sono indagati per sottrazione o danneggiamento di beni sottoposti a sequestro

Giancarlo Galan e la moglie Sandra Persegato risultano indagati per sottrazione o danneggiamento di beni sottoposti a sequestro. I guai giudiziari dell'ex governatore e ministro non si chiudono con il Mose ma continuano per quanto accaduto lo scorso anno, ad ottobre, quando i sanitari e i termosifoni di villa Rodella a Cinto Euganeo sparirono improvvisamente dall'abitazione appena confiscata, probabilmente prelevati dallo stesso politico. Il governatore assicurò di provvedere a restituire la casa nello stesso modo in cui l'aveva trovata e quindi abitabile.

INDAGINI. E invece a distanza di molto tempo i caloriferi e i i sanitari ancora non si trovano e non sono stati sostituiti: per questo motivo, come riportano i quotidiani locali, i due sono finiti sotto la lente d'ingrandimento e sono finiti nuovamente in tribunale.



 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento