Da banca Annia un assegno solidale di 10mila euro per l'iniziativa "Run for IOV"

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PadovaOggi

Nella cornice dello storico Hotel Plaza ha avuto luogo mercoledì 16 marzo la cerimonia di consegna dell'assegno di beneficenza di 10mila euro per il progetto solidale "Run for IOV", patrocinato dall'Istituto Oncologico Veneto ed organizzato da RYLA Onlus, l'associazione che raccoglie le ex pazienti oncologiche, di cui la presidente, Sandra Callegarin, è stata la principale artefice e ideatrice.
Oltre al direttore scientifico dello IOV prof. Giuseppe Opocher, al presidente di banca Annia dott. Mario Sarti, alla dott.ssa Sandra Callegarin -ideatrice del progetto Run for IOV e presidente di Ryla Onlus-  eagli amministratori di banca Annia, hanno partecipato all'evento le runners, i medici del team ed i numerosi soci, clienti e simpatizzanti che non hanno voluto perdere questo speciale momento conclusivo dell'operazione #Anniasocial, lanciata dalla banca nel mese di ottobre e che ha riscosso un grande successo di risultato e di critica.
Le somme raccolte con #Anniasocial, pari a 3 milioni di euro con circa 130 sottoscrittori, hanno infatti generato un "valore aggiunto economico-sociale" di 10mila euro interamente a carico della Banca, devoluto a favore del progetto Run for IOV; per realizzarlo sono stati mobilitati i social network (circa 470 utenti social si sono iscritti per la causa solidale alla fanpage facebook e twitter di banca Annia). Sono stati sensibilizzati i numerosi clienti residenti nei territori di Padova e Rovigo che hanno depositato i loro risparmi, godendo di un'ottima remunerazione, sapendo che la loro scelta avrebbe impegnato la banca a sostenere questo progetto solidale.
In occasione del lancio dell'iniziativa #Anniasocial -ricorda il Presidente BCC Mario Sarti - abbiamo collaborato in stretta sinergia con lo IOV e Ryla Onlus sul fronte della comunicazione per sensibilizzare l'opinione pubblica. Abbiamo raggiunto il risultato molto prima della scadenza prefissata e ringraziamo soci e clienti che hanno accolto di buon grado l'iniziativa. Il progetto "Run for IOV" veicola oggi un messaggio importante e di speranza: dimostrare che dalla malattia oncologica non solo si può guarire ma che non esistono limiti di alcun genere. E in questo anche banca Annia ha voluto fare la propria parte con una testimonianza concreta.

Torna su
PadovaOggi è in caricamento