menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Soldi falsi per prestazioni sessuali Chiesanuova, denunciati in due

Nella notte fra lunedì e martedì un napoletano 25enne contattato da due pugliesi conviventi in via Gola per un incontro a luci rosse, si è accorto di essere stato pagato con banconote contraffatte e ha chiamato la polizia

Hanno provato a farla franca pagando con banconote false la prestazione sessuale ricevuta da un 25enne napoletano che si prostituisce in casa, ma il gigolò non è caduto in trappola e nella notte fra lunedì e martedì ha chiamato la polizia. Nei guai due pugliesi conviventi in via Gola nel quartiere padovano di Chiesanuova.

ATTIRATO IN TRAPPOLA. Nella serata di lunedì il 25enne viene contattato dalla coppia con cui contratta un incontro nell'appartamento dei due. Presentatosi all'appuntamento, il ragazzo trova i clienti, un 40enne e un 49enne, già nudi, rimane a casa loro per un po' e a fine serata viene pagato con 350 euro, sceso in strada però si accorge che le banconote sono false e a mezzanotte e mezza chiama la polizia. Dopo una verifica gli agenti confermano che si tratta di tagli da 50 euro contraffatti e recanti lo stesso numero di serie. Nel frattempo i due conviventi non si decidono ad aprire la porta fino all'arrivo di una volante e dei vigili del fuoco. Una volta entrata, la polizia trova la coppia ancora in déshabillé e, perquisita l'abitazione, salta fuori un'altra banconota falsa con lo stesso numero di serie delle altre. Per i due è scattata quindi la denuncia in concorso per spendita di banconote false.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Cronaca

Il Sant'Antonio di Evyrein compare in centro

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento