menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

"Banda dei Rolex", rapine in centro Latitante estradato dalla Germania

Era a capo del sodalizio criminale che nel 2009 ha messo a segno svariati colpi principalmente nel Padovano. Francesco C., napoletano 68enne, aveva riparato all'estero per evitare il carcere: arrestato

È arrivato a Fiumicino mercoledì. Francesco C., 68 anni, napoletano, a capo della "banda dei Rolex", i rapinatori che nel 2009 hanno messo a segno svariati colpi principalmente nel Padovano, latitante dall'ottobre 2013, è stato riportato in Italia dal personale del Servizio per la cooperazione internazionale di polizia (Scip) della direzione centrale della polizia criminale e prelevato venerdì dal personale della polizia di frontiera di Fiumicino.

CAPO DELLA "BANDA DEI ROLEX". In malvivente aveva riparato all’estero, evitando di farsi rintracciare per non finire in carcere. La squadra Mobile di Padova, dopo complesse indagini, era riuscita ad arrestarlo quale fautore e complice di di svariate rapine di "Rolex" (cinque in soli 3 mesi) in centro a Padova - in piazza Insurrezione, in via 20 Settembre e in via Ferrari - consumate a bordo di potenti scooter con targhe false, per le quali è stato condannato a 5 anni di reclusione.

LATITANTE ESTRADATO. Francesco C., arrestato dall'Interpol tedesco il 7 aprile 2014 a Schoenebeck, nelle vicinanze di Magedeburg in Germania, e fino ad oggi detenuto ad Amburgo, è stato consegnato a Francoforte sul Meno in esecuzione di un mandato d’arresto europeo sollecitato dal sostituto procuratore Sergio Dini ed emesso dalla procura generale della Corte d’Appello di Venezia, in quanto destinatario di un ordine di carcerazione del tribunale di Padova.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento