Cronaca

Rintracciato il quarto componente della banda che assaltava i distributori con le ruspe

Il cerchio si è chiuso attorno all'ultimo componente del gruppo, rintracciato in Romania. Nel Padovano si erano registrati due colpi

Nella tarda serata di giovedì 27 maggio nell’ambito dell’attività condotta dalla polizia di Stato della Questura di Pordenone, con il coordinamento del Servizio Centrale Operativo (S.C.O.) e del Servizio Cooperazione Internazionale di Polizia (S.C.I.P.), che ha consentito di sgominare la banda specializzata negli assalti con le ruspe ai danni di distributori di carburante del Nord Italia, è stato catturato anche il quarto componente del sodalizio criminale transnazionale.

I fatti

La polizia romena, in contatto con gli investigatori della Questura di Pordenone, è riuscita a rintracciare e scovare nel villaggio di Vulturu, nel Distretto di Vrancea, verso la costa romena del Mar Nero, il quarto componente della banda, S.M. di 22 anni, che, sfuggito inizialmente alla cattura, su disposizione del M.A.E. (Mandato Arresto Europeo) emesso dal G.I.P. del Tribunale di Pordenone, si era rifugiato presso alcuni amici. L’operazione di polizia transnazionale, relativa all’esecuzione di ordinanze di custodia cautelare in carcere con emissione di “mandato arresto europeo”, richieste dalla Procura della Repubblica ed emesse dal gip del tribunale di Pordenone, a carico di 4 persone di origine rumena, componenti di una banda transnazionale specializzata negli assalti con ruspe in danno di aree di servizio del Nord Italia, era scattata nelle prime ore della mattinata del 12 maggio.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rintracciato il quarto componente della banda che assaltava i distributori con le ruspe

PadovaOggi è in caricamento