Mercoledì, 16 Giugno 2021
Cronaca

Banda di spacciatori operante nella Bassa padovana incastrata dai carabinieri

«Portami una torta» era il codice utilizzato dai clienti per avere la droga. I cinque indagati vendevano a tutti, minorenni compresi, e ora sono stati colpiti dal divieto di dimora nella provincia di Padova

«Portami una torta» era il codice utilizzato dai clienti che facevano riferimento a una vera e propria banda per avere cocaina e hashish. I carabinieri del nucleo operativo e radiomobile della compagnia di Este hanno portato a galla l’attività illecita.

La vicenda

Giovedì 6 maggio cinque persone hanno ricevuto la misura cautelare del divieto di dimora nella provincia di Padova. Si tratta di quattro moldavi tra i 23 e i 48 anni e un marocchino di 39 anni, tutti della Bassa Padovana. I carabinieri hanno accertato che la banda tra giugno e ottobre 2020 deteneva la piazza di spaccio del centro urbano di Este, Lozzo Atestino e di altre zone della Bassa arrivando a spacciare nel complesso quasi due chili e mezzo tra cocaina e hashish. Vendevano a chiunque, minorenni compresi, bastava chiamare e dire «Portami una torta», si concordava il prezzo e il luogo di incontro. Ora i cinque dovranno allontanarsi dalla provincia di Padova e dai luoghi abituali di spaccio.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Banda di spacciatori operante nella Bassa padovana incastrata dai carabinieri

PadovaOggi è in caricamento